La Pasqua in Slovenia 🇸🇮

Oggi espatriamo ed andiamo a conoscere le usanze pasquali della Slovenija.Hanno dei punti abbastanza simili a quelle della Benecia,infatti la Slavia friulana ha origini slovene. Spero di non annoiarvi… La Pasqua, festività centrale del Cristianesimo, in Slovenia come altrove è legata a tutta una serie di gesti ed usanze che variano da regione a regione, pur con alcune caratteristiche comuni. I festeggiamenti pasquali entrano nel vivo verso la fine della Settimana Santa. Giovedì e Venerdì Santo le campane delle chiese tacciono: al loro posto, la messa viene annunciata con i “klepetci” o “raglje” (raganelle in legno). In passato, durante la … Continua a leggere La Pasqua in Slovenia 🇸🇮

Aglio orsino

di Antonino Danelutto Chi alla fine dell’inverno s’inoltra nei sottoboschi ombrosi e freschi, soprattutto in collina, non tarderà ad incontrare fitte chiazze verdi, anche ampie, di foglie simili a quelle del più noto mughetto: un accidentale calpestio, però, libererà un forte ed inconfondibile odore di aglio. Si tratta effettivamente dell’aglio orsino (nome scientifico: Allium ursinum), una pianta erbacea perenne alta 20-40 cm circa che nasconde nel terreno il suo bulbo biancastro oblungo e sottile. Le foglie sono due, larghe, ovato-lanceolate, con un lungo picciolo; l’infiorescenza è un’ombrella con numerosi fiori a sei tepali bianchi. Nella medicina popolare vengono utilizzate le … Continua a leggere Aglio orsino

Via Crucis dedicata agli sloveni della Benecia

Sabato 24 marzo a Cividale è stato presentato il progetto “50 anni di lavoro” del Centro ricerche culturali di Bardo/Lusevera.E’ stata inaugurata la mostra dell’artista di Platischis/Plestišče Luigi Moderiano “Eloì, Eloì lemà sabahtani? Via Crucis dedicata ai Beneciani” (abitanti della Slavia friulana) . Fa parte del progetto il volume avente lo stesso titolo che contiene i quadri di Moderiano,i pensieri del parroco di Lusevera e Villanova delle grotte  don Renzo Calligaro,le biografie dei sacerdoti della Benecia scritte da Giorgio Banchig. Fabio Feruglio ha composto i brani corali eseguiti dal gruppo corale Gallina e dal Bardski Oktet nella chiesa dei battuti a … Continua a leggere Via Crucis dedicata agli sloveni della Benecia

Pasqua in Friuli

da pierhe Nel periodo pasquale nei paesi del Friuli  si fanno numerosi riti religiosi ma anche pagani.Molte le Via Crucis che ricordano la Passione di Cristo e riti pagani per il solstizio di primavera. Il giorno della Domenica delle Palme i fedeli portano nelle proprie case i rametti d’olivo benedetti che si conservano in casa per allontanare i fulmini e gli incendi. A Camporosso,Ugovizza,Valbruna e Malborghetto la Domenica delle Palme si fa benedire il Praitl che consiste in un alberello sostenuto da un bastone di nocciolo e formato da rametti di ginepro,ulivo,gattici …poi viene abbellito con mandarini,mele,carrube.A Camporosso all’interno del Praitl viene nascosta … Continua a leggere Pasqua in Friuli

Riti pasquali in Valcanale

I riti pasquali hanno inizio con la benedizione di una sorta di “arboscello” composto da varie essenze vegetali; nel Sabato Santo avviene la benedizione del cesto contenente i cibi pasquali.I riti legati alla Pasqua, in Valcanale, hanno inizio con la Domenica delle Palme, giorno della benedizione del Prajtl / Palmbusch, “l’arboscello” composto da varie essenze vegetali che, in virtù della benedizione ricevuta, ha potere protettivo nei confronti degli uomini, delle cose e del bestiame. Perciò viene posto tra le travi del tetto ad allontanare il pericolo di incendi, piantato nel campo a garanzia di un fruttuoso raccolto o sbriciolato e unito al mangime per gli … Continua a leggere Riti pasquali in Valcanale