Maschi di cicogna

Boćki_-_panoramio
da Di Adam “Dziadek59” Maś…, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54882848

Una coppia di cicogne ha scelto la zona industriale di Valvasone e un palo del telefono, per farci il nido.
La cosa non è abituale ma la cosa più insolita è che ad occupare il nido sono due esemplari maschi. Evento raro, ma non rarissmo: nella colonia di Fagagna, da dove provengono, c’è un’altra coppia di maschi che vive da quattro anni nello stesso nido.Sono delle cicogne gay?

ISTAT

fvgIn base all’ISTAT a partire dal 2055 il #FVG potrebbe scendere sotto la soglia di 1milione di abitanti. Nel 2066 si va da un minimo di 892mila ad un massimo di 1.244.840. Ma la possibilità che la popolazione aumenti è data al 9%.

 

Pubblicato in: friuli

Mons.Ivan Trinko

cropped-a848656d-7a25-4db6-a4ad-72647d670ab9.jpg

 Ivan Trinko è nato nel 1863 a Tarčmun/Tercimonte, paesino  delle Valli del Natisone,sulle pendici sud-ovest del Matajur.                                                                                 Frequentò le scuole elementari a Cividale e nel 1875 si recò a Udine nel seminario.
Disse la prima Messa nel 1886.Divenne prefetto del seminario e  per tre anni studiò filosofia ,russo, polacco e ceco .
Nel 1889 divenne professore di filosofia e di italiano presso la scuola secondaria inferiore, nel 1894 assunse la cattedra di filosofia nel seminario, che ha mantenuto fino al suo ritiro.
Nel  tempo libero insegnava agli studenti della Benečija la lingua letteraria slovena.

Nel 1942 a Udine ebbe un incidente. Dopo la dimissione dall’ospedale smise di lavorare e ritornò ottantenne a Tarčmun nella casa dei nipoti .
Aveva una stanza e cappella , leggeva , studiava, riceveva gli amici e lì  rimase fino alla sua morte nel 1954.
Sacerdote,insegnante,scrittore,ricercatore,poeta,filosofo,compositore,traduttore,linguista,critico,disegnatore e geologo per 22 anni fu consigliere provinciale di Udine.Difensore della lingua e cultura slovena delle Valli del Natisone/Nediške doline.Fu promotore del dialogo tra mondo slavo e romanzo,convinto della necessità della reciproca conoscenza tra i popoli.
A lui è dedicato “Il Circolo Culturale Ivan Trinko” di Cividale e alcune scuole slovene del Friuli.
Cividale gli  ha dedicato un tratto di via  dove si trova il circolo I.Trinko.
Fu una grande figura che risvegliò la coscienza nazionale della Benecija, perciò è chiamato anche “padre della Benecija”.

Ricordo

Quando morì, frequentavo le scuole elementari. Non potei partecipare al suo funerale,perchè per raggiungere Tarčmun bisognava percorrere un lungo tratto a piedi.Era il lontano 1955 e non tutti i paesi avevano le strade!