ALLA SCOPERTA DELLE ULTIME DUE «PEČI»(forni) DI TOPOLÒ

Image_4

Sempre nell’ambito delle Giornate europee del patrimonio culturale, domenica 23 settembre è stata dedicata alla scoperta di Topolò/Topolove.

Grazie alla guida di Donatella Ruttar, si è entrati in particolare dell’interno delle case del paese, nella maggioranza delle quali dimorava, untempo, la «peč»: oggi ne sono rimate in tutto due.

Impreziosite di maioliche decorate con simboli religiosi e portate dall’Ungheria direttamente dai nostri antenati migranti, le «peči», come ha raccontato la signora Angela, cui appartiene una delle due ancora superstiti, erano una sorta di punto di aggregazione serale per le donne che rammendavano e i bambini che venivano occupati con qualche attività domestica o con qualche storia. Le «peči» non venivano accese ogni giorno, erano lasciate a diffondere il loro tepore per due o tre giorni.

Si è trattato di una grande innovazione architettonica per l’epoca, perchè, agli inizi, ci si scaldava con un focolare accesso sul pavimento della stanza, a differenza di quanto accadeva nel resto del Friuli, dove si trovava un po’ di calore nei fienili.

Il passo successivo è stato costruire appunto queste «peči» facendo uscire il fumo direttamente in una stanza che svolgeva la funzione di «camino», le cosiddette «črne kuhinje».

Ancora oggi, nelle stanze che in passato erano le «črne kuhinje», si può trovare una sorta di armadio a muro, la cosiddetta «marajna», che era in realtà il frigo in cui venivano conservati i cibi. A Topolò, durante la visita, è stato offerto il pane cotto in una «peč» da Valerio, la gubanca, gli strucchi lessi e le snite preparate da Erica, il tutto allietato dalla musica.http://dom.ita.newsmemory.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.