La regina della grappa: 80 anni tra gli alambicchi

27 settembre 2018 Giannola Nonino oggi festeggia il compleanno circondata dall’affetto della sua famiglia e con l’orgoglio di aver portato in alto il nome e la qualità dei prodotti friulani La grappa, in Friuli, in Italia, nel mondo, ha tanti alfieri ma una sola regina: Giannola Nonino, la donna che è riuscita, assieme al marito Benito, a trasformare un distillato da ‘cenerentola’ a raffinata protagonista di cene e simposi in tutto il mondo. Oggi compie 80 anni, tutti vissuti con eguale entusiasmo e impegno, in azienda e in famiglia e ha ben chiare le caratteristiche e i passaggi che hanno … Continua a leggere La regina della grappa: 80 anni tra gli alambicchi

Felici ma furlans

Tacons – ep. 1 – Salutare Felici Ma Furlans https://www.facebook.com/felici.mafurlans/videos/800823740026853/  Signore e signori, il 1º episodio di “TACONS” il rivoluzionario corso di vero friulano di Felici Ma Furlans! Presenteremo il progetto e altri 3 episodi al FESTIVAL Art tal Ort il 19 e 20 settembre a FAGAGNA! Scoprite il programma completo su http://bit.ly/ArtTalOrt Video realizzato in collaborazione con Uponadream Studios Snc Con: Luciano Lunazzi Continua a leggere Felici ma furlans

I comunisti mangiano i bambini: ecco come è nata la leggenda

Quando io ero bambina  questa leggenda metropolitana era molto diffusa. I comunisti mangiano i bambini: ecco come è nata la leggenda Prime pagine di giornali dai titoli catastrofici. Un fronte anticomunista particolarmente “aspro” per l’esperienza del fascismo. Storie vere e storie ingigantite. Così è nata una delle invenzioni in assoluto più riuscite della propaganda anticomunista: la leggenda che narra dei comunisti che mangiano i bambini. La storia di questa “favola” è sapientemente raccontata e spiegata da Stefano Pivato, docente di Storia contemporanea all’Università di Urbino, nel libro “I comunisti mangiano i bambini”. Una “favola” che è stata costruita ad arte … Continua a leggere I comunisti mangiano i bambini: ecco come è nata la leggenda

26 settembre”Giornata europea delle lingue

🇮🇹 Buona giornata europea delle lingue!️️️️️🇬🇧 Happy European language day! 🇨🇵️ Bonne journée européenne des langues!🇩🇪 Guter europäischer Tag der Sprachen! 🇸🇮️ Dober evropski dan jezikov!furlan-buine giornade europee des lenghis #Uniud Da Wikipedia, l’enciclopedia libera. Il 26 settembre è stato proclamato la Giornata europea delle lingue dal Consiglio d’Europa, con il patrocinio dell’Unione europea,[1] il 6 dicembre del 2001, alla fine dell’anno europeo delle lingue, il 2001. Il suo scopo è incoraggiare l’apprendimento delle lingue nel vecchio continente. Tra gli obiettivi generali della Giornata europea delle lingue ci sono la sensibilizzazione sull’importanza dell’apprendimento delle lingue per migliorare il plurilinguismo e … Continua a leggere 26 settembre”Giornata europea delle lingue

Il castagno

Il nome Latino: Castanea sativa Nediško: Burja Sloveno: Domači kostanj Friulano: Cjastenar Tedesco: Edel-Kastanie Il nome della pianta deriva dal greco Castanèa, e “Castanìa” era anche il nome di una città della regione del Ponto, in Asia Minore, ove anticamente si coltivava il castagno. Il latino ha preso successivamente senza alcuna modificazione tale denominazione, la quale compare in tutte le lingue europee. Prima del IV secolo avanti Cristo, la pianta era conosciuta come ghianda di Zeus o anche ghianda di Sardi. Il riferimento al frutto della quercia, la ghianda, non è casuale: il castagno infatti, appartiene dal punto di vista botanico all’Ordine delle Fagales ed alla … Continua a leggere Il castagno

IL MOMENTO DEL BUONUMORE…in friulano!🤣

L’importanza di conoscere le lingue da fb Un friulano rientra da Londra ed un amico gli chiede “Alore Viji, èse biele Londre?” “Biele jè biele, ma cjacarin stran! Lis corieris ca son altis lis clamin BAS, lis stradis largjis lis clamin STRET, il cjaval lu clamin ORS e la femine UOMEN, quant ca l’è frèt a disin ca l’è COLD e une sere une biele frute ma ha dite LAVMI! “E tu ce atu rispuindùt?” “i aj dite LAVITI DI BESOLE, SPORCACJONE!” MANDI fruts… Un friulano rientra da Londra ed un amico gli chiede”Allora Luigi,è bella Londra?” “Bella,bella,ma parlano in … Continua a leggere IL MOMENTO DEL BUONUMORE…in friulano!🤣

L’Austria di Kurz riscrive il Risorgimento: “Cavour e Mazzini oppressori nazionalisti”

Rispetto ai testi scolastici italiani, invece – perché nessuno si è mai posto il problema della molta retorica e dei messaggi antiaustriaci presenti da decenni? Travi, pagliuzze e occhi… Nei libri di storia distribuiti nelle scuole medie la lotta per l’unità d’Italia è descritta come una guerra di aggressione. Dopo il conflitto per l’indipendenza il Paese diventa un luogo dove “le minoranze vengono disprezzate e minacciate” RITA MONALDI, FRANCESCO SORTI VIENNA Il Risorgimento? Una guerra di aggressione. Cavour voleva unire l’Italia? No, dividere l’Austria. Mazzini e Garibaldi? Nazionalisti di estrema destra. E il Kaiser? Buono e globalista. Sebastian Kurz ha … Continua a leggere L’Austria di Kurz riscrive il Risorgimento: “Cavour e Mazzini oppressori nazionalisti”