Dal parrucchiere

https://www.facebook.com/205457023724081/videos/771101073231155/

Annunci

Dai campi friulani

Le piaghe del Friuli
di Enos Costantini

Nellโ€™Ottocento le piaghe del Friuli erano le seguenti, e ve le diciamo in ordine di importanza: la bestemmia, lโ€™ubriachezza, il furto campestre e la pellagra. Si trattava di piaghe sociali, in una popolazione che aveva subito guerre e oppressioni di ogni genere. A fine secolo una classe dirigente illuminata seppe in buona parte risollevare dalla miseria la maggioranza della popolazione puntando su due obiettivi: lโ€™istruzione e la cooperazione in agricoltura. Ci rimane la bestemmia, proprio in tempi in cui molti si atteggiano a paladini della religione nostra.
Le piaghe attuali del Friuli in realtร  sono:
uno, le malattie degenerative;
due, il terziario parassitario;
tre, le cimici;
quattro, lโ€™ambiente, detto volgarmente โ€œterritorioโ€, da cui emergono poche eccellenze e molti problemi.
Per le malattie degenerative si finge di non vedere il nesso che cโ€™รจ con lโ€™ambiente e con lโ€™agricoltura che dovrebbe fornire alimenti allโ€™umana specie dei furlani.
Il terziario parassitario passa per essere una grande conquista sindacale e alla porta della sua domus anche il politico si presenta col cappello in mano. Peccato che gli agricoltori restino con un pugno di mosche in mano. Perรฒ si punta sullโ€™azione salvifica di un non meglio definito terziario โ€œavanzatoโ€.
Le cimici sono state una delusione. Eravamo convinti che il grande apparato scientifico di cui รจ dotata la nostra regione, e di cui i media battono indomiti la grancassa, avrebbe risolto il problema tic e tac.
Invece no. E’ lโ€™iperparassita, cioรจ il nemico dei nostri nemici, รจ stato trovato solo recentemente, vedi un poโ€™ tu, nel campo di un umile contadino biologico. Se hai lโ€™orto, il frutteto e la casa invasi dai maledetti insetti non sai che fartene del bosone di Higgs e accelerare i protoni col protosincrotrone ti pare solo un costoso gioco per bambini viziati.
Resta lโ€™ambiente, chiamatelo pure territorio, che per metร  รจ in pendio e per metร  in piano. Nella metร  in piano per un quarantennio si รจ coltivata una cosa sola per nutrire maiali lontani e non i friulani, lasciandolo per il resto in balia di asfalto e cemento. Tendenza tuttora in atto.
Lโ€™altra metร , quella in pendio, non coltiva nulla, perchรฉ non esiste. Maometto non va alla montagna che non cโ€™รจ. Non si puรฒ fare un assessorato al vuoto geografico, sociale e demografico.
Cโ€™era una delega alla montagna, ma รจ roba da โ€œonce upon a timeโ€, โ€œal jere une volte Pieri si volteโ€, non si puรฒ delegare al nulla. Come concludeva la filastrocca โ€œPieri si volte, i cole la sclope, Pieri si copeโ€.https://www.facebook.com/vitaneicampi/