Anche il presepe fatto di frico nell’operazione solidarietà

CIVIDALE. L’operazione frico solidale non si ferma, generando una seconda “primizia”: dopo le 2.200 porzioni di formaggio filante distribuite, in piazza Duomo, per raccogliere fondi da destinare al Comune di Sappada (a sostegno dell’emergenza provocata dal maltempo), ecco il primo presepio fatto con il frico, implicito invito – in chiave natalizia – a proseguire sulla via della solidarietà.
La chicca, all’anno zero appunto, si potrà ammirare da domani nel borgo di Masseris, sul Matajur, dove su input del cividalese Davide Cantarutti (consigliere comunale con delega alla Protezione civile e, in quanto tale, in prima linea nell’organizzazione della campagna “Frico per il Friuli”) è stata allestita una rassegna presepiale all’aperto, fra balconi, terrazze, finestre e giardini.Una ventina gli allestimenti, che rivitalizzano un paesino penalizzato dalla presenza di tante case ormai vuote. E fra le creazioni, che gli abitanti si augurano diventino elemento di richiamo turistico, spiccherà appunto la mini-realizzazione in frico: trattasi di colata in una formella in plexiglass che riproduce la scena della natività, «dal momento che – precisa Arnaldo Zorzetto, che già ha firmato il maxi-frico per Sappada e che ora si è dedicato a questa simpatica operazione artistica – non era ipotizzabile una costruzione con il formaggio en plein air»…https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2018/12/21/news/anche-il-presepe-fatto-di-frico-nell-operazione-solidarieta-1.17586609

A Natale le famiglie del Fvg spenderanno 306 milioni di euro

Lo stima l’ufficio Studi di Confartigianato-Imprese Udine sulla base dei dati Istat relativi alla spesa media mensile. Il dato riguarda la spesa alimentare.

22 DICEMBRE 2018
La maggior spesa porterà il mese di dicembre a un totale record: le famiglie Fvg spenderanno infatti complessivamente oltre 300 milioni di euro, il 20% in più rispetto alla media mensile annua.

Lo stima l’ufficio Studi di Confartigianato-Imprese Udine sulla base dei dati Istat relativi alla spesa media mensile…https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2018/12/22/news/a-natale-le-famiglie-del-fvg-spenderanno-306-milioni-di-euro-1.17587682

Nativitas 2018 XVIII edizione

48314144_537927420007668_5421927497124020224_n
venerdì 21 dicembre 2018
Coja di Tarcento (Ud)

Chiesa di San Lorenzo Martire, ore 20.45
Božični kalejdoskopCaleidoscopio di Natale
OTTETTO BARSKI / BARSKI OKTET – Lusevera / Bardo (Ud)
direttore: Davide Clodig
RAINBOW STRING QUARTET – Udine

sabato 22 dicembre 2018
Topolò / Topolove (Ud)
Chiesa di San Michele / Cerkev Sv. Mihaela, ore 18.00

Božični kalejdoskop
Caleidoscopio di Natale 
OTTETTO BARSKI / BARSKI OKTET – Lusevera / Bardo (Ud)
direttore: Davide Clodig
RAINBOW STRING QUARTET – Udine

 

mercoledì 2 gennaio 2019
Stolvizza / Solbica (Ud)

Chiesa / Cerkev, ore 16.00

Te svete wüže za Vinahti
Concerto natalizio

CORO FEMMINILE / ŽEPZ SANJE – Nova Gorica (Slo)
direttore: Jožica Golob
CORO MASCHILE / MOPZ KVARTIN – Nova Gorica (Slo)
direttore: Ingrid Kragelj
CORO FEMMINILE DEL GRUPPO FOLKLORISTICO VAL RESIA / ŽENSKI PEVSKI ZBOR FOLKLORNE SKUPINE VAL RESIA

 

venerdì 4 gennaio 2019
Sappada (Ud)

Chiesa parrocchiale di Granvilla, ore 20.30

Zahrar unt Plodar Bainachtn unt Naijohr liedlan
Canti natalizi e di buon anno delle comunità di Sauris e Sappada

CORO SORGENTI DEL PIAVE DEL GRUPPO ANA DI SAPPADA – Sappada (Ud)
direttore: Francesco Piller
CORO ZAHRE – Sauris (Ud)
direttore: Mario De Colle

 

Proverbio della Valli del Natisone-Nediške doline

vignetta di Moreno Tomazetig

10665687_781053775307942_9065210566580542197_n
Nemmeno il lupo ha mai mangiato l’inverno

Nuova macchina per il Cro

croaviano2017_T_Thumb_HighlightCenter188268
immagine da http://www.ilfriuli.it/rubrica/home/1
Servirà per la protonterapia che utilizza radiazioni ionizzanti. Sara’ acquistata con fondi della Regione di Antonio Di Bartolomeo guarda il video

Cosa si mangiava un tempo per Natale in alta Val Torre🎄

Un tempo,dopo la messa di mezzanotte,si mangiava le trippe di manzo o di pecora in brodo per scaldarsi,perchè in chiesa faceva freddo.

minestrone_trippa
dal web

 

Le trippe (mulice) di nonna Maria

Ingredienti:

500 gr di trippe,sajin(strutto)1 cipolla (čebula),1 strok di luk (spicchio di aglio),1 carota (koranj),sedano,formaggio vecchio grattugiato,brodo (krop),sale e pepe.

Preparazione:

lessare le trippe per 4 ore se di manzo,tagliarle a listarelle,preparare un soffritto con strutto, cipolla,sedano e carota tagliata a pezzettini e l’aglio.Soffriggere le trippe mescolandole accuratamente per circa 10 minuti,aggiungere il brodo e far bollire a fuoco lento fino a completa cottura di tutti gli ingredienti,alla fine aggiungere il formaggio gratugiato.

La paača di nonna Maria – La paača è un cibo povero della Terska dolina ormai dimenticato e si cucinava sotto la brace.Era dolce o salato e poteva avere anche un ripieno a seconda della stagione.Per Natale lo si faceva dolce col ripieno di noci(kulini),nocciole (liešniki) e castagne (kostanji).

Ricetta

Fare un impasto con 400 gr di farina di mais e di frumento,miele o zucchero,burro o strutto,latte tiepido o panna (smetana) ,2 uova,sale e lievito.Fare una sfoglia di 4mm, mettere il ripieno di noci o nocciole o castagne lessate tritate,1 uovo,grappa e zucchero.Arrotolare come un salsicciotto e spennellarlo con l’uovo sbattuto.Nonna Maria quando lo cucinava sotto alla brace lo avvolgeva nelle foglie di castagno.Infornare a 190° e cuocere per 50 minuti.E’ ottima per colazione.

002 (1)spolert costruito con i mattoni si trovava in ogni cucina
http://ilfogolar.blogspot.it/2011/11/polenta-di-lidia.html

Brodo-di-gallina_4Per Natale tiravano il collo a una vecchia gallina e facevano il brodo.La carne si mangiava raramente,solo per le feste religiose, per la sagra e per le partorienti.Le verdure erano le solite invernali,patate,fagioli,rape,carote e verze.I bambini mangiavano noci,nocciole,castagne secche e mele,chi aveva soldi comprava mandarini.

1337 articoli 👍

WordPress mi ha comunicato che ho scritto 1337 articoli in friulimultietnicoblog.

 

Immagine

Grazie di seguirmi!!! 😍

Riaperto a tempo record il ponte di Comeglians sulla Sr355

Ancora una volta il Friuli si è dimostrato efficiente e tempestivo.Complimenti alla Regione,la Protezone Civile e a FVG strade!!!PHOTO-2018-12-21-11-38-26-300x225Quando c’è la volontà di collaborazione tra Enti e con avveduti operatori economici si possono ottenere egregi risultati”: così il presidente di Friuli Venezia Giulia Strade SpA, Raffaele Fantelli, evidenzia l’attenzione posta al territorio gravemente colpito dalle eccezionali condizioni meteo di fine ottobre.

Dopo il grande impegno dimostrato dalla società regionale fin dai primi momenti successivi al 28 ottobre, quando la Val Degano e le zone limitrofe sono state colpite dalle abbondantissime piogge e raffiche di vento che hanno sfiorato i 200 km/h provocando gravi compromissioni della stabilità dei versanti adiacenti le strade, schianto di notevoli quantità di alberature sui piani viabili assieme a materiale detritico e massoso e conseguenti erosioni stradali, a tempo record è stato infatti riaperto al transito in entrambi i sensi di marcia il ponte sul torrente Degano in comune di Comeglians…

https://www.studionord.news/riaperto-a-tempo-record-il-ponte-di-comeglians-sulla-sr355/#comment-34372

Huffington Post news

downloadIl maxi-emendamento non c’è ancora. Marcucci (Pd) annuncia l’occupazione, Bernini (Fi): “Caporetto politica”. Si va verso il voto di fiducia domani
By Huffington Post

Manovra fantasma, opposizioni indignate. Casellati chiede rispetto al governo, il Pd occupa l’aula
Il maxi-emendamento non c’è ancora. Marcucci (Pd) annuncia l’occupazione, Bernini (Fi): “Caporetto politica”. Si va verso il voto di fiducia domani
By Huffington Post

Slitta la fiducia al maxiemendamento del governo sulla manovra. Il voto sulle modifiche alla legge di bilancio, che era previsto in serata, dovrebbe essere posticipato a domani sera, dopo la presentazione del testo calendarizzata per le 14:00.

Secondo quanto si apprende la Ragioneria avrebbe chiesto altro tempo per poter leggere approfonditamente le carte le tabelle presentate dall’esecutivo. Le quali tuttavia, sembrano addirittura introvabili per il resto dei senatori. Palazzo Madama, dunque, continua ad essere in qualche modo ‘ostaggio’ della manovra. Almeno fino a domani.

A confermalo è anche Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi: “Siamo al rush finale. Confidiamo che nella giornata di domani la manovra al Senato possa essere approvata. So che siamo in zona Cesarini”, ha detto il premier, che poi ha parlato di un eventuale aumento dell’Iva nel prossimo biennio: “Noi abbiamo ereditato” l’aumento dell’Iva: vorrei ricordare che “le clausole salva non le abbiamo introdotte noi. Gestiremo con la stessa responsabilità nel 2020 e nel 2021”, ha assicurato il premier lasciando intendere che il governo procederà con l’obiettivo di scongiurare aumenti, come nel 2019.https://www.huffingtonpost.it/2018/12/21/manovra-fantasma_a_23624711/?utm_hp_ref=it-homepage

Gino Strada: “Salvini chiude i porti alla Open Arms? Da lui, sempre volgarità e bullismo davanti alle tragedie”
Il fondatore della Ong Emergency dice la sua sulla vicenda della nave carica di migranti che il Ministro dell’Interno non vuole accogliere
By Huffington Post

HUFFPOST ITALIA
Salvini chiude i porti per la nave Open Arms carica di migranti e Gino Strada, fondatore della Ong Emergency, dice la sua sulla vicenda.

“In linea con tutte le dichiarazioni precedenti del ministro. La solita volgarità, assenza di umanità, il solito bullismo nell’affrontare quelle che sono tragedie per altre persone”, ha detto Strada all’Adnkronos. Il divieto d’accoglienza posto dal ministro dell’Interno allo sbarco nei porti italiani dei 200 migranti raccolti dalla nave spagnola Open Arms è stato altresì commentato: “Spero che reagiscano in molti, che comincino a farsi sentire”.

“Io, personalmente, non ne posso più di leggere giornali su Salvini con chi canta o con chi va a letto. Piuttosto si dedicassero di più a recuperare i 49 milioni della Lega e destinarli ai migranti”, ha proseguito Gino Strada.https://www.huffingtonpost.it/2018/12/22/gino-strada-salvini-chiude-i-porti-alla-open-arms-da-lui-sempre-volgarita-e-bullismo-davanti-alle-tragedie_a_23625195/?utm_hp_ref=it-politica

 Stille Nacht

Stille Nacht, heilige Nacht , nota anche semplicemente come Stille Nacht , è uno fra i più celebri canti di Natale al mondo, di origine austriaca, tradotto in più di 300 lingue e dialetti.

In italiano la canzone è nota col titolo di Astro del Ciel , con un testo diverso che non è la forza evocativa dell’originale; la versione inglese è Silent Night .

Storia

Le parole furono scritte nel 1816 dal prete salisburghese Joseph Mohr , allora assistente parrocchiale nella chiesa di Mariapfarr – nel Lungau, regione di Salisburgo – tenendole nel cassetto in attesa di trovare qualcuno che metterle in musica. Due anni dopo trovò Franz Xaver Gruber , allora maestro elementare ad Arnsdorf e organista a Oberndorf , originario dell’Alta Austria: fu lui un comporre la musica, che suonò nella vigilia di Natale del 1818.

Il territorio non era stato risparmiato dalle recenti guerre napoleoniche, e devastazioni a miseria erano ovunque. I versi del giovane sacerdote dovevano essere di conforto e speranza alla popolazione prostrata. Nel Natale del 1816 furono soltanto letti, mentre due anni dopo poterono anche essere cantati, con la musica che Gruber compose di getto.

Infatti, il 24 dicembre 1818 Mohr chiese un Gruber di musica per il brano da lui scritto per due voci soliste, coro e chitarra . Gruber fece vedere la partitura a Mohr, che approvò subito. Non è noto il motivo per cui è stata fatta la richiesta. Un racconto tradizionale che si sarebbe avvenuto in quanto l ‘ organo della chiesa di San Nicola era considerato il mantice era stato rosicchiato dai topi e la riparazione era impossibile in tempi brevi (questo spiegherebbe il ricorso alla chitarra).

La prima esecuzione pubblica avvenne nella notte del 24 dicembre 1818 durante la Messa di Natale nella chiesa di San Nicola a Oberndorf, presso Salisburgo , ed il brano è stato eseguito dai suoi due autori con Mohr che cantava la parte del tenore ed accompagnava con la chitarra Gruber che intonava la parte del basso .

Lo spartito fu raccolto da Carl Mauracher, produttore di organi della Zillertal, che lo portò con sé a Tirolo, dove ebbe subito un’ampia diffusione. Da questa regione ogni anno sono in mettersi in viaggio per vendere nei Paesi vicini. Da allora portati con anche le note di Stille Nacht . In particolare, le famiglie Strasser e Rainer fecero conoscere la melodia di Gruber in tutta Europa e poi nel mondo .

Nota per le canzoni natalizie: sono oltre due le persone che la conoscono . Nel 2018, anno del bicentenario, una serie di eventi celebrerà in Austria l’evento, tra cui una mostra regionale articolata in 13 località – tutte quelle legate ai luoghi dove furono scritti i versi, dove fu composta la musica, dove insegnò Gruber, dove morì e fu sepolto, ecc. – l’inaugurazione di alcuni musei dedicati al canto e un musical, il cui primo si terrà il 24 dicembre 2018 nella sala dei concerti del Festival di Salisburgo. L’opera è commissionata in lingua inglese a John Debney .

La versione italiana, dal titolo Astro del ciel , è diventato popolare anche un livello internazionale, non è una traduzione del testo tedesco bensì un testo originale con una nuova creatività poetica dal prete bergamasco Angelo Meli (1901-1970) e pubblicata nel 1937 dalle Edizioni Carrara di Bergamo.https://www.wikiwand.com/it/Stille_Nacht,_heilige_Nacht