STRAGI IN MARE: L’ALTRA ITALIA CONTRO SALVINI

Huc pauci vestris adnavimus oris. Quod genus hoc hominum? Quaeve hunc tam barbara morem permittit patria? Hospitio prohibemur harenae; bella cient primaque vetant consistere terra. Si genus humanum et mortalia temnitis arma, at sperate deos memores fandi atque nefandi. In pochi a nuoto arrivammo qui sulle vostre spiagge. Ma che razza di uomini è questa? Quale patria permette un costume così barbaro, che ci nega perfino l’ospitalità della sabbia; che ci dichiara guerra e ci vieta di posarci sulla vicina terra. Se non nel genere umano e nella fraternità tra le braccia mortali, credete almeno negli Dei, memori del giusto … Continua a leggere STRAGI IN MARE: L’ALTRA ITALIA CONTRO SALVINI

San Lorenzo di Mersino (Pulfero-Podbonesec)

Una chiesa molto antica La chiesa di san Lorenzo di Mersino si erge in una posizione strategica su un alto costone del Matajur sull’orlo, da un lato, di un profondo precipizio, dall’altro al limite di ampi prati. Da qui si domina tutta la valle del Natisone dalla chiesa di sant’Ilario a Robič, fino a san Pietro e oltre. Scrive Tarcisio Venuti che «la chiesa è antica e di titolo medievale, del secolo XIII. La costruzione nel suo corpo centrale è da considerarsi tardo-romanica; ha subito varie trasformazioni e modifiche attraverso i secoli. Ha sofferto i terremoti del 1511-13, quindi fu … Continua a leggere San Lorenzo di Mersino (Pulfero-Podbonesec)

Don Angelo Cracina

parroco, ricercatore e bibliotecario Raschiacco/Faedis 16.4.1909 – Cividale, 20.9.1992 Sloveno da parte paterna (Montemaggiore di Taipana), friulano da parte materna. Consacrato parroco il  23 luglio 1933, dopo essere stato cappellano a Paularo e a Gemona, ha svolto la sua attività pastorale a Vernassino, dove, nonostante i divieti fascisti, utilizzava lo sloveno in chiesa. Nel 1939 è diventato parroco di San Leonardo dove è rimasto fino al 1966 quando è stato trasferito a Buja e successivamente nominato canonico del Capitolo di Cividale (1982). Dopo la guerra è stato duramente attaccato dai giornali nazionalisti  Il Tricolore e La vedetta del Natisone. Obiettivi … Continua a leggere Don Angelo Cracina

Con il 2019 arrivano diverse novità nel palinsesto della “radio libare dai furlans”

Anno nuovo, trasmissioni nuove. Per il 2019 il palinsesto di Onde Furlane promette diverse novità. Nei prossimi mesi la sua programmazione si arricchirà di nuove proposte, accanto a trasmissioni di informazione e intrattenimento, che ormai da molti anni costituiscono dei punti di riferimento per il pubblico dell’emittente, dagli appuntamenti quotidiani con il Gjornâl Radio e In dì di vuê, la rassegna stampa che già da qualche mese è stata rinnovata e ora è diffusa tutti i giorni anche in replica alle 12.30, alle ormai ventennali Internazionalitari e GeroVinyl 55/80 e alle tante rubriche specializzate, di più recente ideazione, che trovano … Continua a leggere Con il 2019 arrivano diverse novità nel palinsesto della “radio libare dai furlans”

3-Ivan Cankar ~ Il servo Bortolo e il suo diritto (VII – IX)

 di mayol56   [Continua l’ostinato tentativo di Bortolo di essere riconosciuto nel suo diritto dagli uomini. Purtroppo né l’innocenza infantile né la burocratica indifferenza dei giudici vedono ciò che agli occhi del fedele servo è chiaro: la proprietà non è fatta per chi la eredità ma per chi l’ha curata. Deriso dai bambini, cacciato in malo modo dal giudice, Bortolo incontra uno sfiduciato studente…] Il servo Bortolo e il suo diritto VII. Uscito, Bortolo cominciò a riflettere. — Il sindaco così mi ha detto : Riunisci attorno a te i monelli e racconta loro la tua storiella; vedrai come ti derideranno … Continua a leggere 3-Ivan Cankar ~ Il servo Bortolo e il suo diritto (VII – IX)