Kaplan Martin Čedermac

“So tutto”, disse -Il Prefetto, dopo qualche istante -“PerΓ² non mi risultava che Ella fosse stata maltrattata. NΓ¨ sono io responsabile di questo, essendo avvenuto incidentalmente da me. Voglio dichiararLe che ciΓ² non si ripeterΓ Β piΓΉ. Che perΓ² l’attenzione delle autoritΓ  si sia rivolta sullaΒ Sua persona, per primo su di Lei, bisognava che ci fosse la ragione, mi creda! Lei non si ricorda di nulla?” Don Martino si trovΓ² di nuovo a doversi difendere. I pensieri si davano nervosamente da fare, ma alla sua memoria nulla veniva . . . “Eccelenza, io non so d ’aver nulla sulla mia coscienza!” Il … Continua a leggere Kaplan Martin Čedermac