La plovisine poesia di Pietro Zorutti

Gozorutti
https://www.wikiwand.com/it/Pietro_Zorutti

Plovisine minudine,

lizerine,

tu vens jù cussì cidine senze

tons e senze lamps

e tu dâs di bevi ai cjamps!

Plovisine fine fine,

lizerine,

bagne bagne un freghenin

l’ort dal puâr contadin:

senze te nol mene nuje;

bagne bagne chê latuje,

bagne bagne chel radric

fin cumò tignûz a stic;

bagne l’ort del pùar omp,

bagne il cjamp del galantomp.

La pioggerella – Pioggerella minutina,leggerina,vieni giù così silenziosa senza tuoni  e senza lampi e dà da bere ai campi!Pioggerella sottile sottile,leggerina,bagna bagna un pochettino l’orto del povero contadino:senza te non cresce nulla;bagna bagna quella lattuga ,bagna bagna quel radicchio finora tenuto a stecchetto,bagna  l’orto del pover’uomo,bagna il campo del galantuomo.

da “La flor” di Dino Virgili

Pietro Zorutti (Pieri Çorut) (Lonzano del Collio, 27 dicembre 1792 – Udine, 23 febbraio 1867) è stato un poeta friulano

.

I bambini bilingue hanno una marcia in più, anche da adulti

I bambini che vivono in un contesto bilingue imparano più in fretta

Per bilinguismo si intende la capacità di potersi esprimere in due lingue diverse. Oggi nelle scuole è diventata pratica comune l’insegnamento di più lingue straniere sin dalla tenera età. Ma chi ha il “privilegio” di crescere in una famiglia bilingue, possedendo dunque la capacità di esprimersi in lingue diverse sin da quando è piccolo, gode di non pochi vantaggi negli anni a seguire.
Un nuovo studio ha infatti dimostrato che, già a soli sei mesi d’eta, i bambini che sono esposti a più di una lingua hanno un vantaggio rispetto ai loro coetanei monolingue: imparano più in fretta.
Questi i risultati dello studio, condotto dai ricercatori della National University di Singapore e dall’Istituto per le Scienze Cliniche di Singapore, in collaborazione con i diversi ospedali della città per verificare più da vicino i vari effetti del bilinguismo.
La scelta, oltretutto, non è stata casuale: Singapore è infatti una delle città con il maggior numero di famiglie bilingue rispetto ad altri paesi. Il che ha reso possibile a medici e scienziati un più facile accesso ai giovani di cui avevano bisogno per la loro ricerca.
bambini-bilingue

I risultati della ricerca per mezzo dell’assuefazione visiva

Lo studio è stato condotto su 114 bambini di sei mesi d’età, ai quali è stata ripetutamente mostrata l’immagine di un peluche a forma di orso e di lupo.
Una volta perso l’interesse per questa immagini, ai bambini venivano mostrate nuove immagini con altri animali. Lo scopo del test, che segue la tecnica della cosiddetta “assuefazione visiva“, era quello di misurare in quanto tempo i bambini si annoiano di fronte alla stessa immagine.
Ebbene, i bambini cresciuti in un ambiente bilingue si sono mostrati annoiati nei confronti della prima immagine in modo più rapido, sviluppando invece maggiore interesse per le immagini del peluche successive che ancora non avevano visto.

Quoziente intellettivo più elevato e capacità cognitive più sviluppate

Secondo i risultati di questa ricerca i bambini bilingue di sei mesi hanno già le basi per sviluppare delle capacità cognitive in modo più rapido rispetto ai coetanei monolingue. E questi effettivi non erano specifici per una lingua in particolare, ma sono stati riscontrati allo stesso modo in tutti gli abbinamenti linguistici studiati.
bambini-bilingue-2

Perchè i bambini bilingue imparano più in fretta?

Secondo i ricercatori ciò avviene perchè i bambini bilingue hanno una maggior capacità di elaborare le informazioni perchè sono abituati ad affrontare delle sfide. Non solo devono imparare due lingue contemporaneamente, con una ridotta esposizione ad ogni vocabolario, ma devono anche riuscire a distinguere tra le due senza mischiare le parole.
Questa efficenza, questo “esercizio mentale”, pone loro le basi per conseguire maggiori capacità cognitive quando diventano più grandi e per il resto delle loro vite.

Le dichiarazioni di Leher Singh, a capo della ricerca

Leher Singh, docente del Dipartimento di Psicologia presso la National University, nonchè autore della ricerca, a tal proposito ha dichiarato:
“Per gli adulti l’apprendimento di una seconda lingua può essere lungo e laborioso. A volte proiettiamo questa difficoltà anche sui nostri bambini, immaginando uno stato di grande confusione se due lingue diverse si accavallano nelle loro testoline. Tuttavia, un gran numero di studi ci hanno dimostrato che i bambini siano invece ben predisposti ad affrontare le sfide di acquisizione di due lingue diverse e, di fatto, possono beneficiare di questa capacità anche per il resto della vita…”
bambini-bilingue-3
Mentre studi precedenti si erano concentrati sui vantaggi che i bilingue potevano godere a livello di competenza linguistica, lo studio di Singh e dei suoi collaboratori si è concentrato maggiormente nella relazione che potesse esserci tra il conoscere più di una lingua madre e le capacità cognitive in generale.
Che ne pensate di questo risultato? Avete riscontrato qualcosa di analogo con i vostri bambini?
Daniela Bella

La bussola del direttore

imageQuesta ve la segnalo perchè è curiosa. Sembra un film, invece è successo davvero. E proprio a Udine. Qui la   notizia https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2019/03/04/news/nascosti-nel-controsoffitto-aspettano-l-orario-di-chiusura-per-rubare-nel-negozio-maxi-furto-al-terminal-nord-1.30064984

 Paese che vai, razzismo che trovi. Ecco cosa è successo su un campo di calcio del Friuli: alta tensione sugli spalti e in campo. E qualcuno grida: “Bianchi razzisti”. Qui i particolari https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2019/03/04/news/testata-al-guardalinee-e-cori-contro-gli-avversari-la-partita-finisce-in-baruffa-1.30064470

 E veniamo ai fatti di casa nostra. Questo che vi propongo è di una tristezza infinita. Certo, la violenza va condannata in ogni sua forma. Sempre. Ma di fronte a certi episodi è giunto il momento che anche la politica fornisca una volta per tutte risposte chiare, senza se e senza ma. Leggete qua https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2019/03/03/news/ha-ragione-salvini-torna-al-tuo-paese-poi-lo-schiaffo-aggredita-donna-di-origine-asiatica-1.30061857

 

Prima le persone ðŸ˜–

stock-vector-vector-illustration-with-a-crowd-of-people-of-different-ages-races-and-nationalities-on-blue-sky-247190029Non mi piace quest’intolleranza verso tutte le persone diverse:migranti,disabili,omosessuali ,lesbiche,anziani…Tutto questo comporta un grave pericolo.E’ un modo di agire che se non bloccato si espanderà ancor di più.I media e i politici riflettano su ciò che dicono e fanno.Secondo me anche loro contribuiscono ad incattivire le persone.Meditate gente!!!

Casera Cum e Forte di Monte Ercole — Camminabimbi

Francesca vi invita a fare questa piacevole passeggiata nel gemonese 

Piacevole passeggiata nel gemonese perfetta per chi desidera godersi la pace della natura e bei panorami a due passi da casa. Avvicinamento: Percorrendo la Pontebbana in direzione Nord, superato l’abitato di Gemona, si seguono le indicazioni sulla destra per Ospedaletto e si prosegue puntando alla chiesa del paese dove ci sono vari parcheggi in cui […]

via Casera Cum e Forte di Monte Ercole — Camminabimbi

Va recuperata la bellezza del territorio per ritrovare il senso del bene comune

D0gIbluXcAALanAAnche dove c’è bruttezza, puoi trovare bellezza. Quella bellezza che è costituzionalizzata implicitamente nella nostra Grande Carta, ma se ne propose l’integrazione, espressa. Si deve ripartire dalla bellezza, dalla bellezza del territorio, spazzando via brutture, per recuperare quel senso del bene comune che abbiamo con grande colpa smarrito. Passo, dopo passo. mb

da https://xcolpevolex.blogspot.com/2019/03/va-recuperata-la-bellezza-del.html?spref=fb&fbclid=IwAR057aQdGBhRynwuAs3S_MUky8OoEG1SjjRy-nDPLhBcsvcAAeOExCMvmAg