Strucchi lessi delle valli del Natisone in pericolo

StrukljiGli strucchi lessi, i te kuhani štrukji, che da secoli rallegrano la tavola delle feste natalizie (e non solo) delle Valli del Natisone finiranno mangiati da una multinazionale dei surgelati? La proposta è stata lanciata sabato, 30 marzo, in sala consiliare a San Pietro al Natisone durante la conferenza dal titolo «Sviluppo economico eco-sostenibile per il territorio del Natisone-Contratto di fiume: un percorso di progettazione partecipata », con lo scopo di far incontrare gli operatori e i cittadini in modo da far emergere idee per valorizzare l’area gravitante sul bacino del fiume. «Un’idea riguarda la realizzazione di un laboratorio per la produzione degli strucchi lessi, ricetta tipica delle nostre Valli, con l’obiettivo di proporla a una grossa realtà che potrebbe accogliere questo prodotto tra i suoi, cioè la Bofrost. Vi è anche la possibilità di pensare con i panifici a dolcetti da proporre alla Cda che ha i distributori automatici», ha spiegato la stessa presidente (dimissionaria) dell’«Associazione Parco del Natisone » e consigliere comunale di Cividale, Claudia Chiabai. Quali potrebbero essere i benefici di tali proposte non è chiaro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.