Pubblicato in: minoranza slovena, storia

Camminata in ricordo dell’eroe Marko Redelonghi

A 75 anni dalla morte di Marco Redelonghi il 5 maggio si farà una camminata in sua memoria 
Chi era Redelonghi
Comandante Partigiano e Eroe Nazionale (massima decorazione jugoslava).(nato 24.4.1912 a Zapotok – Pulfero; morto a Brdca nei pressi di Berginj 5.5.1944).
Il papà Bernardo, maniscalco e contadino, dopo la prematura morte della moglie, Aloisia Zorza di Mersino, avvenuta in data 1 aprile 1926 ,da solo doveva mantenere una numerosa famiglia di sei persone. Marco, dopo il decesso della madre, ha svolto lavori saltuari in varie località del Friuli.
Nel 1937, si trasferì a Berginj dove sposò Maria Kramar da Podbela e dalla quale ebbe due figli. Successivamente la famiglia si trasferì in Germania dove lavorarono presso aziende agricole.
Al rientro in Italia la Polizia scoprì che Redelonghi intratteneva rapporti con dei prigionieri di guerra e lo fece arrestare e deportare nel campo di
Pisticci.Il 5 agosto 1943, dopo la caduta del fascismo, rientrò a Bergogna dove manteneva i contatti con i partigiani. Successivamente alla capitolazione dell’Italia divenne uno degli organizzatori della Repubblica di Kobarid e nel corso delle battaglie divenne comandante della Brigata Soča.Ha combattuto a ponte San Quirino, a San Pietro al Natisone e poi sul Monte Stol. In seguito diventò comandante del 4° Battaglione dellaBazoviške Brigade. Il 6 novembre 1943 nel corso di un combattimento eliminò una mitragliatrice nemica.In seguito a questa azione fu nominato Comandante del 2° Battaglione del Briško-Beneški Odred.
Nel gennaio del 1944 con i suoi Partigiani distrugge il montacarichi che da Stupica (Stupizza) porta alla cima del Črn Vrh (Montefosca). L’azione di maggior successo fu l’attacco effettuato in data 13.4.1944 all’aeroporto militare tedesco del Belvedere nei pressi di Povoletto .Nel corso dell’azione ben nove velivoli vennero stati distrutti.
A seguito di questa azione fu proclamato dai tedeschi come il più pericoloso “bandito” della zona. Per la sua cattura venne fissata una taglia di ben 150.000 lire.Intercettato nella zona di Robidišče in data 16.4.1944 venne gravemente ferito a una gamba e si dovette nascondere cambiando frequentemente nascondiglio.
Il 5 maggio 1944, pare a seguito della delazione di un prete locale,Redelonghi venne individuato dai suoi inesorabili cacciatori nei pressi di Breginj in località Brdca dove venne ucciso,ma non venne riconosciuto.Sei giorni dopo la sua morte le truppe tedesche, ignare di averlo già eliminato, nell’intento di farsi rivelare dai familiari il suo nascondiglio, li seviziarono brutalmente e uccisero davanti casa l’anziano padre .
Nel 1951 è stato dichiarato Eroe Nazionale. Sul luogo del suo sacrificio sorge una lapide commemorativa e nei pressi del paesino di Staro Selo, sulla strada principale tra Cividale e Caporetto, sorge un bel monumento che ricorda le sue gesta e lo ritrae in un busto di bronzo.
PROGRAMMA
  • Ore 7.30 partenza da Stupizza verso Podbela
  • Ore 10.00 breve sosta presso il monumento
  • Sosta sulla tomba di Marco nel cimitero di Sedlo
  • Ore 11.30 breve cerimonia
  •  Sosta monumento nel bosco Brdca sopra Breginj(Bergogna) dove Marko cadde
  • Ore 13.00 presso il monumento cerimonia ufficiale con programma culturale.
  • Incontro sociale presso la caserma dei pompieri di Breginj (in caso di  maltempo, l’escursione sarà solo dal cimitero di Sedlo a Brdc)
  • Ore 11.30 cerimonia vicino alla tomba di Marco
Per ulteriori informazioni ed adesioni (fino al 4 maggio) chiamare Vojko Hobič al numero tel. N°+386 (0) 40 234051.

Pubblicato in: FVG

62) LA VALLE DELLE MERAVIGLIE — GITE A NORD-EST

A pochi chilometri da Trieste, nell’ estremo lembo orientale del nord Italia, l’ altopiano carsico viene profondamente inciso dal torrente Rosandra – Glinscica, che nei millenni ha creato un ambiente con una biodiversita’ ed una geomorfologia che non hanno eguali in zona. Un simile ricchissimo patrimonio naturalistico risulta estremamente attrattivo per escursionisti, scalatori, speleologi, sportivi, […]

62) LA VALLE DELLE MERAVIGLIE — GITE A NORD-EST
Pubblicato in: FVG

Il Museo della Gente della Val Resia ricorda Leonardo da Vinci — NoviMatajur

Oggi, 2 maggio, ricorre il cinquecentesimo anniversario della morte del genio toscano, Leonardo da Vinci (15.4.1452-2.5.1519). In Italia e all’estero sono in corso mostre ed eventi di spicco per ricordare questa importante figura del Rinascimento italiano, la cui fama è ancora oggi viva in tutto il mondo. Di lui sono particolarmente note opere quali la…

Il Museo della Gente della Val Resia ricorda Leonardo da Vinci — NoviMatajur