La bussola del direttore🧭

Vajont, verso il giorno del ricordo: dopo 55 anni il primo sì unanime per non dimenticare quella tragedia

Passa in commissione la proposta di legge di Bolzonello: condivisione da tutti gruppi consiliari e plauso dai sindaciFabiano Filippin
https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2019/05/23/news/vajont-verso-il-giorno-del-ricordo-dopo-56-anni-il-primo-si-unanime-per-non-dimenticare-quella-tragedia-1.32896226?refresh_ce

23 MAGGIO 2019

https://youtu.be/xsyy-JJvVXo

Da Miglioriamo alle Intese: nella selva delle liste civiche resistono la Lega e il Pd

Pochi i simboli di partito per la scelta del sindaco. Movimenti con nomi friulani. Polemica sui dem che invitano a non votare se ci sono solo candidati di destra…

https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2019/05/22/news/da-miglioriamo-alle-intese-nella-selva-delle-liste-civiche-resistono-la-lega-e-il-pd-1.32888307?refresh_ce

Insulti sessisti alla guardalinee: a Castions si gioca senza pubblico

La collaboratrice dell’arbitro Martina Zonta, classe ’92, di Trieste

Durante i play-out di Seconda categoria a Pocenia sono intervenuti i carabinieri. Il giudice ha condannato la società di Castions delle Mura ma la pena è sospesa  Claudio Rinaldi

22 MAGGIO 2019

CASTIONS. Al peggio non c’è mai fine, anche nell’universo calcistico del Friuli Venezia Giulia che pure nella passata stagione aveva ottenuto il riconoscimento di unica regione italiana a non aver fatto registrare episodi spiacevoli nei confronti degli arbitri. Dopo i ripetuti casi di discriminazione per motivi di razza nei confronti di giocatori stranieri, domenica è capitato ad una assistente arbitrale (una guardalinee) di venir discriminata per il solo fatto di essere di sesso femminile.

L’increscioso episodio è accaduto nel play-out di Seconda categoria giocato a Pocenia, dove a partire dal 5’ del secondo tempo una decina di sostenitori del Castions delle Mura hanno a più riprese insultato pesantemente l’arbitro Toselli di Cormons e la seconda assistente (Martina Zonta, classe ’92 di Trieste). Proprio lei, fatta oggetto in particolare di “una condotta – si legge nel dispositivo del giudice sportivo – comportante offesa per motivi di sesso”…https://messaggeroveneto.gelocal.it/sport/2019/05/22/news/insulti-sessisti-alla-guardalinee-a-castions-si-gioca-senza-pubblico-1.32888271

Vasco Rossi sold out a Lignano

Il Komandante è arrivato da qualche giorno nella località balneare friulana. Lunedì 27 la data zero del nuovo tour da tutto esaurito

Vasco Rossi sold out a Lignano

22 maggio 2019

Il Komandante è arrivato da qualche giorno a Lignano Sabbiadoro, località che da qualche anno è una sorta di buen retiro per Vasco, che qui si riposa, prova lo spettacolo e inaugura i suoi tour. Una spiaggia, quella di Liganno, e uno stadio, il Teghil, che portano fortuna al rocker, come dimostra il sold out confermato oggi per il concerto di lunedì 27 maggio. E da tutto esaurito sono anche le sei date in programma allo stadio di San Siro di Milano e i due appuntamenti a Cagliari, con tanto di nave appositamente messa a disposizione per trasportare la marea di fan in Sardegna. 

Vasco Rossi, per la terza volta, riuscirà quindi a riempire lo stadioTeghil per la ‘data zero’ del tour con la carica dei 27mila fan pronti a prendere possesso delle tribune e del prato. Inoltre, 10mila persone saranno presenti, domenica 26 maggio, al tradizionale soundcheck riservato a tutti gli appartenenti al Fan club del Blasco. 

Dato diverso quello dei pernottamenti che al momento, complice anche il maltempo di queste settimane, vedono le prenotazioni ferme al 70%, come confermato da Enrico Guerrin, Presidente di Confcommercio Lignano.  Una stima che, rispetto allo scorso anno quando Vasco aveva suonato per due sere a Lignano, è in calo del 5%. Le previsioni meteo, che nel week end prevedono bel tempo, potrebbero fare la differenza e far avvicinare al tutto esaurito anche le prenotazioni in struttura. 

Intanto, in questi giorni, alcuni fan hanno raggiunto la località balneare in giornata per assistere alle prove di questi giorni. Nonostante il maltempo, infatti, qualche temerario si è materializzato davanti all’impianto sportivo, a caccia di uno scatto, di un selfie al volo da postare poi sui social.  Come sempre, però, al di là di sold out, ricaduta turistica, previsioni meteo, c’è un unico denominatore che accomuna il pubblico del Blasco: il grande entusiasmo per un evento destinato a regalare emozioni irripetibili. Ed ecco che l’attesa per gli sfegatati, alcuni dei quali giunti a Lignano con tende e sacchi a pelo, diventa avventura da condividere come dimostrano i temerari già accampati fuori dallo stadio per guadagnarsi la prima fila del primo grande evento dell’estate 2019. 

http://www.ilfriuli.it/articolo/spettacoli/vasco-rossi-sold-out-a-lignano/7/199025


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.