Pubblicato in: novi matajur, reblog, Slavia friulana

“Su e Ju Pa Sclavania”: in sella alla bici alla scoperta dei paesini delle Valli del Natisone — NoviMatajur

Anche la seconda edizione della Su e Ju Pa Sclavania Bike e e-Bike non competitiva, organizzata dal G.S. Azzida Valli del Natisone, ha riscosso un grande successo. In molti hanno infatti raccolto l’invito degli organizzatori e trascorso la giornata di domenica 21 luglio in bici (alcuni anche 7 ore in sella), andando alla scoperta di […]

“Su e Ju Pa Sclavania”: in sella alla bici alla scoperta dei paesini delle Valli del Natisone — NoviMatajur
Pubblicato in: pensieri, ricorrenze

💗Caro papà💗

primo numero del Matajur

Caro papà,

sono passati cento anni da quando sei nato sulle rive del Garda.Hai vissuto a Cornappo/Karnahta, un paesino sperduto della Slavia friulana.Ti mandarono in guerra in Jugoslavija,sei diventato sergente in sanità.Ti sei unito ai partigiani sloveni e dopo l’8 settembre eri a Villa Moretti a Tarcento.A Ljubljana hai conosciuto la mamma che hai sposato a Taipana dopo la guerra. Finita la guerra ti impiegasti per l’allocazione delle tessere annonarie, prima a Taipana e poi a Pravisdomini (PN) dove nacqui io. E’ allora che cominciasti a scrivere per il quotidiano in lingua slovena di Trieste  Primorski Dnevnik. Con la mamma hai fondato il giornale Matajur, voce degli sloveni della Slavia Friulana  che hai diretto per 23 anni. Il primo numero uscì il 3 ottobre del 1950, fino al dicembre del 1973.Sono stati anni molto difficili e duri per tutta la famiglia: attacchi sui quotidiani locali,persecuzioni,denunce per articoli scritti sul Matajur,isolamento.Erano gli “Anni bui della Slavia “quindi immaginate il clima in cui vivevamo.

Vi ringrazio papà e mamma per avermi educato in uno spirito sloveno.Quando ero piccola ho imparato questa poesia.

SLOVENKA

Jaz nisem Talijanka,
pa tudi ne bom,
sem zvesta Slovenka
in ljubim svoj dom.
Podreka

SLOVENA

Non sono italiana
e mai lo sarò,
sono una slovena fedele
e amo la mia terra.
Podreka