Pubblicato in: friuli

Si va par di ca (la strada dei valori veri)

Vieni in Carnia

Betania oggi ha più o meno mille abitanti, ma ottanta anni fa erano qualche decina, tra i quali c’era la famiglia dei miei nonni e bisnonni paterni.
Ebbene, tra queste poche decine di persone, ben tre donne vennero catturate e deportate a Dachau. Le tre donne erano Maria, la moglie di Angelo Pillinini “Angjielin Biliac”, collaboratore dei partigiani col nome di “Tenente Bevere”, Cargnelutti Gentile, madre di un partigiano e Maria Agata Bonora detta Aghite, a cui è intitolata la via di Betania che passa proprio dove un tempo sorgeva la sua casa. Aghite aveva troppe colpe agli occhi di fascisti e nazisti: tre figli partigiani e un quarto internato e un marito collaboratore dei partigiani.IMG-20191101-WA0033.jpg Ma la colpa più grave di cui si macchiò, Agata la commise sfidando apertamente i tedeschi durante il funerale di Renato Del Din.
Renato Del Din, sottotenente della Brigata Julia, si unì ai partigiani…

View original post 523 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.