La bussola del direttore

Si sono allontanati una manciata di minuti, giusto il tempo di entrare nella hall dell’albergo e chiedere se era disponibile una camera per loro e per i loro due figli. Ma tanto è bastato al ladro per entrare in auto e tentare la fuga con all’interno i bambini addormentati sul sedile posteriore. La polizia di Udine ha arrestato un uomo di 43 anni, italiano, per furto aggravato. Qui trovate la cronaca di quanto successo.

Torna a tremare la terra in Friuli e torna la paura: questa volta una scossa di magnitudo 3.0 è stata registrata in Carnia, a quattro chilometri da Forni di Sotto.

Image

La zona dove è stata avvertita la scossa di terremoto

La cucina della Slavia friulana

Un piatto di brovada

Un piatto di brovada

Nella Slavia friulana viene praticata una cucina con influenze slave e mitteleuropee. Tra i piatti tipici si segnalano la bizna (minestra di brovadapatate e fagioli), gli gnocchi di susine, la štakanje (purè di patate e foglie di rapa rossa condito con lardo soffritto ed aceto), il tocio furbo con polenta, il frico di patate e formaggio, il gulasch, il cervo ed il cinghiale con la polenta e le varie zuppe con la zucca e con le castagne[17][18].

Tra i dolci bisogna menzionare la gubana, tipico prodotto delle Valli del Natisone oggigiorno conosciuto ed apprezzato anche fuori dai confini regionali, lo strudel con le mele, le šnite[19][20] e gli strucchi, che possono essere lessi o fritti[21][22]. https://www.wikiwand.com/it/Cucina_friulana#/La_cucina_della_Slavia_friulana

TUTTO PRONTO A GEMONA PER L’EPIFANIA DEL TALLERO: IL PROGRAMMA E GLI EVENTI

Ben tre giornate di eventi per l’edizione 2020 del Tallero in centro a Gemona del Friuli. Nel rispetto della storia locale, Comune di Gemona, Pieve Arcipretale e Pro Glemona, hanno voluto quest’anno rilanciare e potenziare l’antica tradizione previste per il 4-5-6 gennaio.

Sabato 4 gennaio.

Sabato 4 gennaio nella loggia di palazzo Boton, ore 17 si terrà la cerimonia inaugurale con l’aperitivo con degustazione di trippe e del pane di Gemona in compagnia della Banda Città di Gemona. Nella Corte di palazzo Elti ci sarà l’apertura stand enogastronomico con intrattenimento musicale.

Domenica 5 gennaio.

nella Corte di palazzo Elti, alle ore 10.30 l’apertura stand enogastronomico con intrattenimento musicale.

Sulla gradinata della chiesa dedicata alla Beata Vergine delle Grazie, ore 16.30 il ritrovo figuranti e partenza corteo delle borgate che attraverserà il centro storico per recarsi in Duomo.

Nel Duomo di Santa Maria Assunta, ore 17 – Benedizione dei gonfaloni delle borgate e Solenne Benedizione del Sale e dell’Acqua. A seguire, sul Sagrato del Duomo – Arrivo dei Re Magi a cavallo – Benedizione della città – Proclamazione del Tallero, lo spettacolo pirotecnico e le animazioni medievali.

Nella Loggia di palazzo Boton, ore 19 – “Tallero solidale”, pastasciuttata con offerta libera a cura del Gruppo Alpini Gemona.

Lunedì 6 gennaio.

Loggia di palazzo Boton, ore 9 la presentazione “Dolce del Tallero”. Sulla gradinata della chiesa B.V. delle Grazie, alle ore 10 la partenza del corteo storico e dei rappresentanti delle borgate gemonesi

Loggia di palazzo Boton, ore 10.15 – Presentazione del Tallero e dei gruppi storici. Duomo di Santa Maria Assunta, ore 10.30 – Santa Messa del Tallero. In via Bini, dalle 12 – Animazioni medioevali e spettacoli

Nella Corte di palazzo Elti per l’intera mattinata funzionerà a pieno regime lo stand enogastronomico.

https://www.altofriulioggi.it/…/gemona-epifania-del-taller…/

Economia. Meno occupati e pochi manager. I giovani ai margini

RIFLESSIONI

Alessandro Rosina

L’Italia non ha alcuna possibilità di uscire dalla crisi di futuro che la tiene bloccata se non ritrova fiducia in se stessa. Questo è il messaggio principale del presidente Mattarella nel suo discorso tradizionale di fine anno che apre ad un nuovo decennio. Una fiducia che prima di tutto deve riguardare i giovani e il ruolo che il Paese affida ad essi, chiedendo e offrendo responsabilità ad ogni livello.

Ciò che maggiormente oggi, infatti, manca all’Italia è il valore che possono fornire le nuove generazioni all’interno dei processi di cambiamento. Senza la loro spinta difficilmente un paese trova la forza di abbandonare le sicurezze del passato per cercare nuove risposte alle sfide del proprio tempo. Senza il valore che le nuove generazioni sono in grado di portare – quando viene ad esse trasmessa adeguata formazione e fiducia difficilmente il cambiamento diventa miglioramento, diventa costruzione collettiva di un futuro…

View original post 633 altre parole