Archivi giornalieri: 2 Feb 2020

Un’allergia da non sottovalutare

willow

Salice piangente

sediamo entrambi sotto un salice
e discorriamo
mi busco un’allergia
e le mostro
l’occhio rosso
di che si tratta chiede
allergia rispondo
guarda in alto
la chioma
ti rende allergico il salice?
no
che cosa allora?
la tristezza

°°°

Žalujka

sediva pod vrbo
in se pogovarjava
dobim alergijo
in opozorim
na rdeče oko
kaj je to vpraša
alergija pravim
pogleda gor
v krošnjo
a na vrbo?
ne
na kaj pa?
na žalost

Esad Babačić (Lubiana, 1965), traduzione  di Jolka Milič (fonte http://www.filidaquilone.it)

da https://lapoesianonsimangia.myblog.it/tag/poeti-sloveni/

Il giornalista, poeta e pubblicista Esad Babačić, di padre bosniaco e madre croata dell’Erzegovina, è nato a Ljubljana nel 1965, dopo di che la sua famiglia si era trasferita in Slovenia. Alla Facoltà di Filosofia dell’Università di Ljubljana si è laureato in lingue moderne, e cioè, il serbo, il croato e lo sloveno. Già da adolescente cantava nella band della nouvelle vague Via Ofenziva (Via offensiva), leggendario gruppo punk istituito negli anni 80, inoltre ha scritto e messo in musica il poemetto Proleter (Proletario).Per un dato periodo scriveva gli avvisi pubblicitari per l’agenzia Saatchi & Saatchi. Come attore ha partecipato al film Outsider. Ha collaborato a lungo con la Radio TV Slovenija. Per la poesia Donava (Danubio) ha vinto il premio Hörbiger. Ha scritto la biografia del pugile sloveno Dejan Zavec. Nel 2014 al Lirikonfest Internazionale a Velenje gli hanno conferito il premio VELENJICA-la coppa dell’immortalità. Quest’anno era il poeta al centro dell’attenzione al prestigioso Festival di Vilenica sul Carso, dove ha letto anche le sue ultime e brevi poesie non ancora edite, dal titolo comune Včasih che vuol dire: talvolta, a volte, ogni tanto, di tanto in tanto e qualche volta.
Si ritiene un poeta senza ambizioni perché non ha smania di scrivere ogni giorno, senza interruzione, quindi non va in cerca di versi, ma lascia che le poesie vengano da lui spontaneamente e le annota di volta in volta in una agendina che porta sempre in tasca. Di solito si tratta di qualche frase-paradosso che a prima vista sembra un mero gioco di parole, ma poi si scopre che cela un pensierino, per quanto piccolo esso sia, da meditare e tenere da parte per tirare in seguito le somme. Igor Divjak, uno dei suoi recensori, ha definito Babačić un ribelle che si è fuso con un sufi.
http://www.filidaquilone.it/num053milic-utf8.html

Le stagioni e le uve 2019 del Consorzio Friuli Colli Orientali e Ramandolo

Le stagioni e le uve 2019 del Consorzio Friuli Colli Orientali e Ramandolo

Nell’anno del 50° anniversario del Consorzio Friuli Colli Orientali e Ramandolo si rinnova la ormai consueta (da oltre 10 anni) occasione di poter presentare i dati raccolti dai tecnici del Consorzio, in programma giovedì 23 gennaio alle 18 a Villa di Toppo-Florio. Un lavoro che rappresenta un unicum a livello regionale e trova pochissimi esempi equiparabili in Italia e in Europa. Poter contare sulla conoscenza capillare di dati importanti per i produttori consente di svolgere un lavoro preciso in ottica qualitativa e sostenibile. I 2mila ettari dei Colli Orientali, presentano al loro interno molte particolarità che sono in grado di rendere ogni sottozona ed ogni collina unica per gestione e resa, dove diventa necessario conoscere capillarmente gli aspetti climatici, fitopatologici, ma non solo, capaci di consegnare ai vini caratteristiche peculiari.

È attraverso la raccolta ed il successivo studio di tali dati che i grandi territori possono crescere, trasformando tale conoscenza in valore. I 50 anni di denominazione hanno portato la nostra produzione vinicola a crescere costantemente raggiungendo eccellenze riconosciute, ma per poter crescere ancora serve poter contare su uno storico di dati che permetta una precisa lettura delle stagioni. In questo senso la Relazione tecnica Le stagioni e le uve 2019 diviene dunque uno strumento di lavoro importante per ogni produttore che potrà quindi raffrontare la propria singola situazione inserita nel contesto dell’intero territorio di riferimento.

I tecnici del Consorzio, Francesco Degano, Davide Cisilino coordinati dal Direttore Mariano Paladin e con la preziosa collaborazione di Giovanni Bigot da anni contribuiscono con questo lavoro ad accrescere la sensibilità e la conoscenza di una terra intera.

Non solo: oltre alla raccolta dati i tecnici del Consorzio stanno procedendo ad un importante lavoro di mappatura dei vigneti, andando, azienda per azienda, vigna per vigna, filare per filare, a mappare la precisa composizione dei vigneti della DOC consegnando non solo tale mappa ai soci, ma permettendo di conoscere con estrema precisione la composizione della nostra ampia base ampelografica.

Un lavoro di conoscenza e di valore, unico, che potrà portare i Colli Orientali del Friuli ad essere riconosciuto tra i grandi territori di vino nel mondo.

Il 50° anniversario coinciderà anche con una spinta verso la promozione che il Consorzio sta portando avanti, organizzando degustazioni dedicate ad ogni zona e a cadenza mensile sia nella sede di Villa Nachini a Corno di Rosazzo che nelle più importanti sedi AIS in Italia. Il tutto verrà corredato da diversi eventi in programma e dal lancio del progetto CJASE DAL VIN un luogo dove poter far evolvere i vini nel tempo, vero e proprio strumento di lavoro per tutti i produttori con l’obbiettivo di riconoscere ai nostri vini il valore aggiunto che soltanto il tempo può far crescere.

Progetti ambiziosi capaci, assieme alla Relazione tecnica di costituire una operatività concreta in grado di rispondere alle necessità dei produttori e in grado di far crescere il territorio.https://www.ilfriuli.it/articolo/gusto/le-stagioni-e-le-uve-2019-del-consorzio-friuli-colli-orientali-e-ramandolo/10/213567

Radio Onde Furlane:una voce da 40 anni

L'immagine può contenere: 1 persona
da fb

Radio Onde Furlane è un’emittente radiofonica comunitaria con sede a Udine.

La radio trasmette principalmente in lingua friulana e si occupa di cultura friulana oltre che d’informazione, musica ed intrattenimento. Il direttore responsabile è Mauro Missana, curatore anche della programmazione. Carlo Puppo (Carli Pup) è il presidente di Informazione Friulana, la cooperativa che gestisce l’emittente, Paolo Cantarutti è invece il Vice-presidente.

Radio Onde Furlane è stata fondata negli anni ottanta per promuovere la lingua friulana. Oggi l’emittente trasmette per il settanta per cento del tempo programmi in friulano.

https://www.wikiwand.com/it/Radio_Onde_Furlane

Il colle e la chiesetta di San Zenone — Camminabimbi

Un colle isolato in mezzo all’alta pianura pordenonese, tra Lestans e Sequals, una chiesetta medioevale circondata dai pungitopi, una quercia secolare e un’antica leggenda: questi sono gli ingredienti per trascorrere in relax un paio d’ore nella natura e nella storia. Avvicinamento: Provenendo da Udine, si seguono le indicazioni per Spilimbergo e successivamente per Travesio (Pn). […]

Il colle e la chiesetta di San Zenone — Camminabimbi

GIOVANI CHE RISIEDONO IN TERRITORIO MONTANO

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi, albero, spazio all'aperto, natura e testo

Per i GIOVANI CHE RISIEDONO IN TERRITORIO MONTANO e intendono sviluppare attività economiche in ambito agricolo e forestale ci sono i contributi della #RegioneFVG. I contributi sono concessi dal 1° febbraio, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, con PROCEDURA A SPORTELLO.
Per vedere i dettagli e scaricare la modulistica clicca
👉 bit.ly/ContributiaGiovaniResidentiinMontagna

Possono fare domanda i maggiorenni che non hanno ancora compiuto 41 ann…Altro…

Grotta di San Giovanni d’Antro-Landarska jama

L'immagine può contenere: una o più persone e testo

Avete voglia di vivere un’esperienza unica o mettervi alla prova? Allora questo evento è quello che fa per voi. Domenica 2 febbraio potrete provare sulla vostra pelle cosa vuol dire esplorare una grotta e lo potrete fare solo nella nostra grotta, la più bella nelle Valli del Natisone. Vi aspettiamo numerosi per un’esperienza unica e irripetibile. Non mancate.
Per info e prenotazioni scrivere a:
agpnatisone@libero.it.

da fb