Pubblicato in: cronaca, FVG

Coronavirus, 10 casi negativi in Fvg. Tre medici friulani in isolamento

22 febbraio 2020

Sono dieci i casi sospetti di Coronavirus in Friuli Venezia Giulia nelle ultime ore, sette a Udine e tre a Trieste. Tutti sono risultati negativi. Le autorità sanitarie invitano, nel caso di sospetti sintomi influenzali, a chiamare il numero unico di emergenza Nue 112 e a non rivolgersi ai medici di famiglia o alle strutture sanitarie, in particolare al pronto soccorso.

Tutti i casi sospetti rimangono in isolamento. Tra loro ci sino anche tre medici friulani.

E’ quanto emerso dal vertice regionale del Comitato operativo sul Coronavirtus. Nella sede della Protezione Civile a Palmanova i professionisti della salute, il governatore Massimiliano Fedriga, il suo vice Riccardo Riccardi e i componenti del Comitato operativo per l’emergenza sanitaria.

Si monitora la situazione alla luce dei primi casi positivi di Covid-19 emersi nel vicino Veneto dove, nella notte, si è registrato il decesso di un 78enne padovano e si segnalano altri due pazienti positivi, ricoverati in isolamento.

I rappresentanti dell’esecutivo hanno rimarcato l’adozione delle misure preventive che in regione sono già attive da alcune settimane con un monitoraggio 7 giorni su 7. Sul territorio, è stato sottolineato, viene posto il massimo grado di attenzione utilizzando una cautela più alta rispetto ai rischi in corso per non sottovalutare alcuna segnalazione.

Il governatore Fedriga ha ricordato che si stanno seguendo tutti i protocolli attivati anche a livello nazionale e si è poi soffermato sul potenziamento della struttura del 112 attraverso la consulenza di specialisti infettivologi per rispondere alle esigenze della popolazione.

Sono attivati tutti i percorsi idonei per gestire la parte preventiva e si stanno individuando strutture adatte se dovesse emergere un’eventuale necessità di isolamento. Si sta predisponendo, inoltre, un sistema di interazione con gli esperti a favore della cittadinanza, attraverso canali innovativi, anche online, per avere confronti puntuali con gli operatori del settore. A breve sarà distribuito materiale informativo per illustrare il miglior comportamento da adottare in caso di situazione sospetta.

Riccardi ha rimarcato l’alta attenzione sull’emergenza coronavirus, tanto da ricordare l’immediata presa in carico di una persona di Lodi presente ieri sera in regione, risultata poi negativa al test.

Fedriga ha comunicato, infine, di aver fatto richiesta a livello nazionale di prevedere controlli anche sui confini terrestri, al fine di monitorare gli ingressi sul territorio nazionale visto che le misure preventive adottate dal Governo italiano non sono omogenee a livello europeo.

https://www.ilfriuli.it/articolo/salute-e-benessere/coronavirus-10-casi-negativi-in-fvg-tre-medici-friulani-in-isolamento/12/215330