Pubblicato in: FVG, natura

#unapiantaalgiorno

Dopo la pausa pasquale, riprende la colorata rubrica di #unapiantaalgiorno.

Oggi ci occupiamo di una delle piante invisibili.. una delle cosiddette “erbacce”! MERCURIALIS ANNUA

L'immagine può contenere: pianta, fiore, spazio all'aperto e natura

Nome comune: MERCORELLA COMUNE o ERBA STREGA

DOVE SI TROVA? Attenti a non calpestarla in orto o in qualche angolo del giardino!

MISTERI E MERAVIGLIE DELLE “ERBACCE”Lo devo confessare. Il giardino ideale, dal mio punto di vista, ha l’erba che arriva al ginocchio. Farfalle e altri insetti sono liberi di scorazzare, il loro numero è contenuto da uccellini che apprezzano tutta questa presenza di prede e semini. Questo sì che è un “campo da golf” per naturalisti! La mercorella, in un contesto simile, si vedrebbe molto più spesso!Perchè l’abbiamo definita pianta “invisibile”? Per un motivo molto semplice: i suoi fiori -rappresentati nella foto – sono davvero piccolissimi e poco appariscenti! Questo è sufficiente per “passare oltre” e non fotografarla nella nostra memoria visiva Ma la nostra pianta, come tutte le altre, del resto, sa stupirci con EFFETTI SPECIALI Basti pensare che, una volta maturi, la Mercurialis “spara” direttamente i fiori maschili a circa 20 cm di distanza, per poter consegnare il polline al vento, il quale si occuperà della sua dispersione!E non è finita qui: immersa in acqua, la pianta sviluppa presto una colorazione BLU intenso, che presto cede all’acqua stessa. Utilizzata un tempo come colorante, questo non si fissa bene e con stabilità sulle fibre tessili. Con il progredire della scienza e della chimica, venne presto soppiantata da altre sostanze di sintesi, finendo solamente.. sotto le lame delle nostre falciatrici!Tornerà un giorno alla riscossa?!Intanto proviamo a cercarla in giardino!Buona ricerca!