Pubblicato in: FVG
Damon presenta al CES 2020 la moto per i millenials, l'Hypersport ...

Tutto tace,all’improvviso odo in solito rombo della moto del vicino.Devo scoprire chi è…E’ veramente fastidioso anche perchè accelera continuamente.Non l’ho mai vista,ma solo sentita,quindi non so dirvi la marca e il colore.Va beh che siamo in quarantena,ma non si può disturbare la gente.

Pubblicato in: FVG

In questo confinamento (lockdown)

Mi mancano le passeggiate nei boschi dell’alta Val Torre/Terska dolina,le erbe spontaneee che raccoglievo,i fiori,il profumo,le montagne, le uscite in Slovenija per incontrare i parenti,i profumi dei cibi tipici,la ginnastica dolce e le lezioni dell’UTLE(università libere età).Quando ritorneremo a vivere come prima?

L'immagine può contenere: fiore, pianta, natura e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: cielo, montagna, albero, pianta, nuvola, spazio all'aperto e natura
Pubblicato in: Senza categoria

Luis Sepulveda

dal web
Luis Sepúlveda nel 2014

Luis Sepúlveda Calfucura (Ovalle4 ottobre 1949 – Oviedo16 aprile 2020) è stato uno scrittoregiornalistasceneggiatorepoetaregista e attivista cileno naturalizzato francese.

Nato in Cile, Sepúlveda ha lasciato il suo Paese al termine di un’intensa stagione di attività politica, conclusasi drammaticamente con l’incarcerazione da parte del regime del generale Augusto Pinochet. Ha viaggiato a lungo in America Latina e poi nel resto del mondo, anche al seguito degli equipaggi di Greenpeace. Dopo aver risieduto ad Amburgo e a Parigi, è andato a vivere in Spagna, nelle Asturie

https://www.wikiwand.com/it/Luis_Sep%C3%BAlveda

Aveva partecipato a “Pordenone legge”, Dedica,ha ricevuto il Premio Hemingwai

Pubblicato in: natura

#unapiantaalgiorno

Oggi tenteremo di carpire i segreti di una grande conquistatrice… di cuori e di pascoli!

𝓑𝓮𝓽𝓾𝓵𝓪 𝓹𝓮𝓷𝓭𝓾𝓵𝓪

L'immagine può contenere: pianta, fiore, cielo, albero, spazio all'aperto e natura

Nome comune: BETULLA

DOVE SI TROVA: Tra colline e montagne. Nella sua eleganza non ama i boschi troppo affollati e preferisce stare ai loro margini, in pascoli abbandonati o radure. Le rare volte che forma dei boschi puri, questi betuleti conquistano gli occhi e il cuore di chi ha la fortuna di vederli, e non li abbandona più.

ELEGANTE PIONIERALa Betulla, dietro la sua apparenza delicata , si rivela una pianta molto frugale, capace di colonizzare ambienti che altri alberi disdegnano. Insomma: una vera pioniera. È uno dei primi alberi capaci di riconquistare i pascoli abbandonati e consolidare i terreni denudati. I suoi innumerevoli impieghi la rendono una pianta davvero… eclettica.La caratteristica corteccia bianca papiracea è molto apprezzata dai “survivalisti”, essendo altamente infiammabile e quindi ottima per accendere il fuoco. Nei paesi nordici se ne estrae la linfa per numerosi impieghi: può essere bevuta liscia, come bibita rinfrescante , o concentrata fino ad ottenere un costoso sciroppo (per ottenerne 1 litro ne servono 100 di linfa!). Ma probabilmente la bevanda più apprezzata che se ne ricava è la birra di betulla servita in un boccale, di betulla ovviamente! Infatti il suo legno è leggero ma molto resistente. Il vino che si ottiene può essere conservato in botti tenute assieme da cerchi ricavati dai suoi rami flessibili. E poi calzature, olio da concia, inchiostri, tinture… Ci vorrebbe una rubrica solo per gli usi di questo albero!Chi di voi non ha già lasciato un pezzettino di cuore tra le sue fronde?#unapiantaalgiorno#studioforest