La notte delle stelle cadenti

Quest’anno il picco dello sciame di meteoriti si avrà nella notte tra il 12 ed il 13 agosto. Il 10 occhi puntati sulla Superluna

Tutti con il naso all’insù la notte del 10 agosto. Le stelle cadenti sono conosciute nella tradizione popolare come le ‘lacrime di San Lorenzo’. Il fenomeno delle stelle cadenti è dovuto al fatto che ogni anno, nella prima metà del mese di agosto, la Terra interseca nella sua orbita lo sciame di meteore delle Perseidi. A contatto con l’atmosfera terrestre, i frammenti di materia prendono fuoco, divenendo visibili anche ad occhio nudo. Uno spettacolo che si può ammirare nel periodo che va dal 9 al 12 agosto.

Quest’anno il picco dello sciame di meteoriti si avrà nella notte tra il 12 ed il 13 agosto, se il cielo sarà limpido e sereno sarà possibile vedere anche 80-90 meteore ogni ora.
Il 10 agosto, però, è attesa la seconda Superluna che quest’anno ha già fatto la sua apparizione il 12 luglio. La Superluna è un evento che capita raramente ad intervalli di anni. Quest’anno sarà il più propizio per poter ammirare questo fenomeno: le notti di Superluna del 2014 sono infatti ben tre: la prima il 12 luglio, la seconda il 10 agosto e la terza ed ultima l’8 settembre. Per rivedere nuovamente la Superluna dovremo poi aspettare fino al 14 novembre del 2016.https://www.ilfriuli.it/articolo/tendenze/la-notte-delle-stelle-cadenti-in-friuli/13/134864

grazie ragazzi

La gioia più grande l’ha vissuta il più giovane della compagnia, Jonathan Milan, nell’inseguimento a squadre del ciclismo su pista, Mara Navarria si è presa un bronzo voluto con tutte le sue forze, la sorpresa è arrivata da Mirko Zanni sul terzo gradino del podio nel peso. Ma un pensiero speciale va a tutti gli atleti

Grazie ragazzi

FESTA DELLA ROŽINCA

 15 agosto – Cras (Drenchia)

Rožinca

Durante la messa, la benedizione dei mazzi di fiori che proteggono dalla tempesta. I mazzi, composti con essenze particolari, vengono conservati nelle case e bruciati per scacciare i temporali. In questo periodo l’associazione Kobilja Glava organizza diverse iniziative collaterali.

15 agosto – Montemaggiore (Savogna)

rosinca

Oltre alla benedizione dei fiori, consigliamo la passeggiata sul sentiero dei racconti Pot pravc. In paese mostra-mercato dei prodotti locali, esposizione di oggettistica in legno della Bottega dell’arte, chioschi con carne alla griglia e, in serata, intrattenimento musicale.

E’ MORTA LA MAGNOLIA

josip-osti-1

È morta la magnolia. Non entrerò nei dettagli.
Che annebbiano l’essenziale. È morta la magnolia, bianca,
stellata. Quella che anni fa avevo piantato nel giardino
dietro la casa. Che già da un pezzo era più alta di me
di una testa. È morta così come muoiono i bambini prima
dei genitori. Inaspettatamente. Giovane e sana. Almeno
non si notavano i segni di salute malferma. È morta
davanti ai miei occhi. Non letteralmente, poiché in
quel momento guardavo altrove. Stavo dando un’occhiata
al cachi e alle sue foglie rosse. Insomma, è morta
la magnolia. E se esiste l’anima, la sua, intensamente
profumata, errerà fino alla fine della vita. Se veramente
esiste la fine in questo cammino circolare, in cui ogni
principio è assieme fine. E forse viceversa…
È morta la magnolia. Il suo profumo adesso dove
affascinerà le api? Su quale adolescente, cresciuto da
un giorno all’altro in un giovane, fioccheranno i bianchi
petali delle sue corolle, quando sul far dell’alba si desterà
tutto sudato con le labbra screpolate e sanguinanti,
assetato d’amore? Come ho sete d’amore io, anima
mia, che stanotte non riesco a dormire. Poiché
è morta la magnolia.

Josip Osti
Traduzione: Jolka Milič

Poeta, narratore, saggista, critico letterario, curatore di antologie e traduttore. Josip Osti, nato nel 1945, si è laureato alla Facoltà di Filosofia ed è stato redattore del giornale studentesco “NaÅ¡i dani” (I nostri giorni), redattore nella casa editrice “Veselin MasleÅ¡a”, segretario della Sezione dei letterati della città di Sarajevo, direttore della Manifestazione letteraria internazionale “I giorni di poesia di Sarajevo”, segretario dell’Associazione dei letterati della…https://www.casadellapoesia.org/poeti/osti-josip/poesie

Malga Strechizza — Camminabimbi

Circondata dalle splendide cime delle Giulie, Malga Strechizza si trova su un bel balcone panoramico raggiungibile lungo il sentiero CAI 608 da Valbruna. Avvicinamento: Arrivando da Udine, si esce dall’autostrada A23 a Valbruna-Malborghetto. Si può parcheggiare presso “La baita dei sapori” che si trova sulla sinistra lungo la strada che porta all’abitato del paese di […]

Malga Strechizza — Camminabimbi

Per lo sportello sloveno a Resia

Al Comune di Resia/Rezija è aperto un bando di selezione per un addetto allo sportello linguistico rivolto ai cittadini, che nella valle ai piedi del Canin valorizza il locale dialetto sloveno resiano.

Per l’anno 2021 l’incarico si protrarrà dall’1 settembre al 31 dicembre, per un massimo di 36 ore a settimana. La persona selezionata si occuperà della produzione di testi in resiano relativi a notizie e avvisi di pubblica utilità da pubblicare sul notiziario del Comune di Resia e sul sito istituzionale, organizzerà eventi e iniziative di promozione del resiano e trascriverà documenti in resiano. Si occuperà anche di assistenza ai cittadini e al personale della Biblioteca comunale; curerà, tra l’altro, la collaborazione con le realtà culturali e naturalistiche presenti sul territorio, come l’Ecomuseo Val Resia e l’Ufficio Iat.

Possono concorrere al bando i cittadini italiani maggiorenni in possesso del diploma di scuola media superiore. Non possono concorrervi, invece, i lavoratori che sono stati alle dipendenze del Comune di Resia o che hanno svolto servizio per lo stesso mediante agenzia di somministrazione di lavoro per un periodo di 36 mesi.

La presentazione delle candidature, redatte in carta semplice su fac-simile disponibile presso l’Ufficio ragioneria del Comune, va effettuata entro le 12.00 di martedì, 3 agosto, mediante invio alla casella di posta elettronica resia@com-resia.regione.fvg.it oppure mediante consegna a mano all’Ufficio protocollo.

La selezione sarà espletata attraverso la formazione di una graduatoria, ottenuta in base ai punteggi conseguiti da ogni candidato secondo i criteri di selezione consultabili sul sito istituzionale del Comune di Resia (http://www.comune.resia.ud.it). Saranno tenute in considerazione, ovviamente, le competenze in resiano a livello orale e scritto. Entro venerdì, 13 agosto, sempre sul sito internet del Comune, sarà pubblicata la graduatoria.

L’attività dello sportello, che aderisce alla Rete per la lingua slovena nella Pubblica amministrazione del Friuli Venezia Giulia, è resa possibile grazie ai contributi erogati in base alle leggi di tutela della minoranza linguistica slovena, quella statale 38/2001 e quella regionale 26/2007.https://www.dom.it/za-slovensko-okence-v-reziji_per-lo-sportello-sloveno-a-resia/?fbclid=IwAR29U_vOGrX1YDiWir003as3-T_BmrJo5cDuXFHCWyWx4Z-3YtKOZ4fRqOA