Pubblicato in: buonumore, vignette

Salvini e i meravigliosi anni cinquanta

https://wordpress.com/read/feeds/7424205/posts/2435542222

Pubblicato in: buonumore

da Twitter

Un meridionale, disoccupato da sempre, mi ha appena detto che la lega nord è l’unico partito che fino ad oggi segue i suoi interessi.

– Ma tu adesso lavori?

-Ti danno soldi?

-No

-E quali sono questi tuoi interessi che lui segue?

-Difende le frontiere. Non fa entrare i neri.

Pubblicato in: buonumore, fb, video

‘Notte pipol, ..che domani sarà un altro giorno, = (?)

https://www.facebook.com/jimimontanaram/videos/647312929062590/

da fb

Pubblicato in: buonumore, friuli, minoranza friulana, video

Show – 50 sfumature di friulano con “CATINE ” chjavei a suste-capelli a molla

Catine

Categoria :Umorismo

Una divertente Performance con la mitica e stupenda “CATINE ” la Lucana trasferita in Friuli e qui ha voluto portare una sua parodia sui Friulani …BRAVEEEEEEEEEEE….con 50 Sfumature Friulane …. Filmed Gian Pietro Nadalutti Post Production Emanuele Sergi Production http://www.backfilmproductions.com

Caterina Tomasulo in arte Catine, è la cabarettista “friulucana”, capace di giocare con affetto e ironia con la terra dove ora abita, con le caratteristiche dei friulani, con i loro modi di fare, ma soprattutto con la marilenghe.

Pubblicato in: buonumore, reblog, vignette

Tutti a guardare “Che tempo che fa” ! — Vauro

07/05/2019 La vignetta di Vauro per Il Fatto Quotidiano

Tutti a guardare “Che tempo che fa” ! — Vauro
Pubblicato in: buonumore, lingue, minoranza friulana, reblog

Furlanadis e Barzellette “friulane”

La rane e il crot
Talò mont dal lavôr no simpri il sindacât al rive a dâ rispuestis as esigenzas dal operai, anzit.La rane e il crot a stavin mateânt in tun poç.
A un certo moment la rane al dîs: “Dipo, jout ch jo no sei migo une rane….In realtât j sei une biele fantate ch’a à rirevût une maledizion e si è trasformade. Cumò i spieti “il principe azzurro” ch’a mi bussi, par tornâ come prime”. Il crot: “Confidenze par confidenze, neancje jo j sei un crot…A dî il vêr i sei un biât operai ch’al lavore ta Seima”. “Cemût sêtu ridot cussì po?”. “Ce vutu che ti sepi jo…àn fat dut i sindacâz!!!”
https://digilander.libero.it/camperistisagrado/barz_htm/furlanadis01.htm

La rana e il ranocchio

Nel mondo del lavoro non sempre il sindacato riesce a dare risposte alle esigenze dell’operaio, anzi.
La rana e il ranocchio stavano giocando in una pozzanghera. Dopo un pò la rana dice: “Guarda che io non sono una rana, in realtà sono una bella ragazza che ha ricevuto una maledizione e si è trasformata. Adesso aspetto il principe azzurro che mi baci per tornare come prima”.
Il ranocchio: “Confidenza per confidenza, neanche io sono un ranocchio…a dire la verità sono un povero operaio che lavora alla Seima”. “Come mai sei ridotto così?” “E che ne so io…han fatto tutto i sindacati!!!”
Pubblicato in: buonumore, reblog, video

Crozza e il monologo sul saluto romano

h

Fratelli Crozza

<a href="http://”>http://<iframe src=”https://www.lastampa.it/modulo/slideshow/jsp/video_embed.jsp?u=17f63fde-6e70-11e9-a5c1-a0dcc7d66801&w=700&h=394&#8243; width=”700″ height=”394″ frameborder=”0″></iframe>