Elezioni comunali 2019

A Malborghetto-Valbruna secondo mandato per Boris Preschern, unico candidato sindaco alle elezioni comunali di domenica 26 maggio. Il riconfermato Preschern ha ricevuto 556 preferenze.
Il nuovo sindaco di Lusevera è Luca Paoloni, eletto con il 57,40% delle preferenze. 221 i voti per lui, 164 quelli per Flavio Cerno.
catena dei Musi
Ad Attimis arriva una nuova riconferma per Sandro Rocco, eletto sindaco per la terza volta. Più bassa stavolta l’affluenza (913 gli elettori che hanno espresso il loro voto contro i 1.223 di cinque anni fa). Rocco che era l’unico candidato ha ricevuto 806 preferenze.
A Pulfero/Podbonesec riconfermato Camillo Melissa. Superato il quorum di affluenza, il sindaco di Pulfero ha ricevuto 425 preferenze.
monte Mia e Matajur
A Grimacco/Grmek terzo mandato per la sindaca Eliana Fabello, eletta con 163 preferenze.
Topolò
A San Leonardo/Sv.Lenart riconfermato alla guida dell’amministrazione comunale Antonio Comugnaro con il 94,66% delle preferenze. Solo 33 infatti i voti ricevuti da Daniele Cettolo.
Ponte sul Cosizza tra le frazioni di Merso di Sopra e Scrutto
San Pietro al Natisone/Speter
A San Pietro al Natisone/Sv.Peter riconfermato Mariano Zufferli con il 73,73 % delle preferenze. 1.013 i voti per lui, 361 quelli per Nino Ciccone.
Luca Postregna riconfermato sindaco di Stregna/Srednje con 125 preferenze. 112 i voti per Mauro Veneto, 5 schede nulle e 1 bianca
Riconfermata anche Mariaclara Forti a Prepotto/Prapotno con il 71,10 % (374 voti). Il suo avversario Gabriele Iacolettig si è fermato a 152 preferenze.
Castelmonte

Anna Micelli è la nuova sindaca di Resia/Rezija, per lei il 64,40% delle preferenze. Cristina Buttolo si è fermata al 26,59%, Carmelo Carlo Altomonte a 9,01%.

casa tipica resiana da fb
immagini da wikipedia

dati elettorali da Novi Matajur

Attualità elezioni😞

Anni fa,dopo le elezioni,avevo postato questa immagine.La situazione non è cambiata,gli italiani si sono fatti influenzare anche quest’anno dal pifferaio di turno.

Camilleri dixit

Gli italiani li hanno rivotati,braviii…

Legge elettorale in Slovenia 🇸🇮

Continuano le consultazioni per arrivare a delle modifiche condivise — NoviMatajur

Dopo che nello scorso mese di dicembre i giudici della Corte costituzionale slovena hanno dichiarato incostituzionale l’articolo che definisce le circoscrizioni ed i distretti elettorali (secondo i giudici dopo 26 anni i distretti non corrispondono più ai criteri previsti dalla legge, troppo grande è infatti la differenza tra quelli più piccoli e quelli più grandi), il parlamento della Slovenia è chiamato a risolvere la questione. Il termine massimo per apportare delle modifiche adeguate è di due anni, ma in Slovenia hanno già da tempo iniziato a lavorare per una soluzione condivisa. Due le possibili soluzioni: ridefinire i distretti in modo che abbiano tutti, più o meno, lo stesso numero di abitanti, o sopprimerli ed introdurre le preferenze. Il presidente sloveno Borut Pahor ha ospitato proprio ieri, 16 maggio, alcuni esponenti dei partiti rappresentati in parlamento con cui ha avuto modo di analizzare le prime proposte, redatte dal ministero della pubblica amministrazione e presentate qualche giorno prima dal ministro Rudi Medved. Secondo queste proposte le differenze tra i singoli distretti elettorali sarebbero minime (entro il 10%) ed in ognuno di essi rientrerebberco circa 19 mila elettori. Per una ridefinizione diversa dei distretti basterebbero 46 voti in parlamento, mentre per l’introduzione delle preferenze e l’eliminazione dei distretti ne servirebbero 60. In ogni caso, alla consultazione dal presidente Pahor, i partecipanti hanno concordato che il prossimo – terzo – incontro si terrà a fine giugno, ed entro quella data verrà preparata una proposta per l’introduzione del voto di preferenza relativo (la sua validità è limitata da una soglia di sbarramento) che terrà conto di quanto discusso in questa occasione. Entro la fine della sospensione delle attività del parlamento per le vacanze estive verrà perfezionata la proposta per la ridefinizione dei distretti che verrà quindi discussa nel dettaglio a settembre. Definitivamente tramontata invece l’ipotesi di un voto di preferenza assoluto e obbligatorio. http://novimatajur.it/attualita/legge-elettorale-in-slovenia-continuano-le-consultazioni-per-arrivare-a-delle-modifiche-condivise.html

FRIULI:la bussola del direttore🧭

16/05/2019da olgited, posted in friuli

Ecco una notizia che rende orgogliosi noi friulani. Un friulano, scienziato di fama mondiale e considerato il “padre della nanomedicina”, sarà a capo del Consiglio europeo della ricerca. Qui potete leggere di chi si tratta

da fb

MAURO FERRARI a capo del Consiglio europeo della ricerca,il friulano padre della “nano medicina”

Lo scienziato assumerà il suo nuovo ruolo a partire dal gennaio 2020. Il suo messaggio: “Accetto con grande entusiasmo, per me è un onore incredibile”…continua a leggere https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2019/05/14/news/a-capo-dell-european-research-council-mauro-ferrari-il-medico-friulano-padre-della-nano-medicina-1.32353525?refresh_ce

Mauro Ferrari (Padova1959) è uno scienziato italiano, impegnato principalmente nella ricerca sulle nanotecnologie e nel campo della bioingegneria applicate in medicina. È presidente e CEO del Houston Methodist Research Institute, direttore dal 2013 dell’Institute of Academic Medicine del Methodist Hospital System ed Executive Vice President del Methodist Hospital System (TMHS). È presidente della The Alliance for NanoHealth.

BIOGRAFIA

Dopo aver frequentato il liceo classico Jacopo Stellini di Udine, e essersi diplomato al liceo classico Dante di Firenze nel 1985 si laurea in Matematica all’Università di Padova e consegue il master (1987) ed il Ph.D. (1989) in ingegneria meccanica all’Università della California, Berkeley.. Studia medicina presso Ohio State University. Lavora come assistente (1990-95) e professore associato (1996-99) in Scienza ed Ingegneria dei Materiali ed in Ingegneria Civile all’Università della California a Berkeley…continua a leggere https://www.wikiwand.com/it/Mauro_Ferrari

E’ sposato, ha tre figli. Conduce una vita piena e felice, fino a quando la moglie si ammala di cancro e muore in breve tempo a soli 34 anni. Per il matematico italiano è un duro colpo. L’ accaduto lo fa riflettere sulla sofferenza e sul suo significato e, da religioso praticante, capisce ed accetta che il dolore “.
Ferrari decide quindi di dedicarsi allo studio della medicina allo scopo di sconfiggere il cancro, la malattia che gli ha portato via la donna amata. dal web

ELEZIONI COMUNALI

Restiamo in tema di elezioni. Questa volta comunali. Prima del voto di promesse se ne fanno tante, ma queste sono davvero originali. Di cosa si tratta? Trovate tutto in questo articolo

LE PROMESSE ELETTORALI DELLA LEGA;TOMBE DOPPIE E MENO ZANZARE

Pradamano, fa discutere il volantino distribuito a sostegno del candidato sindaco Livon Mossenta: «A disposizione per un confronto con lui, ma i problemi sono altri». Sulla rete è diventato in poco tempo virale, superando i confini di Pradamano. Il volantino diffuso dalla Lega di Pradamano, che promette «Tombe doppie, meno zanzare e più doposcuola», a sostegno del candidato sindaco Enzo Livon, ha fatto il giro dei social e di diversi siti internet…https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2019/05/14/news/le-promesse-elettorali-della-lega-tombe-doppie-e-meno-zanzare-1.32357549

“Oggi io nasco. Come sarà il mondo in cui crescerò?” Scegli il tuo futuro. Elezioni europee 26 maggio

https://www.facebook.com/europeanparliament/videos/416115432521831/

Elezioni europee 26 maggio

video https://www.facebook.com/europeanparliament/videos/337354966846456/


Può una gif come questa motivare le persone a votare alle elezioni europee il 23-26 maggio? Prendi parte alla gif e vinci un viaggio a Strasburgo! 👉www.gifmeyourbest.eu