Pubblicato in: attualità olgited, friuli, meteo, pinterest, proverbi

Oggi in Friuli pioggia e vento

4271001b50633994298769696f2bcb43
* Marzo pazzerello guarda il sole e prendi con l’ombrello.
* Vento di marzo non termina presto.

 

 

 

Annunci
Pubblicato in: friuli, minoranza friulana, minoranza slovena, minoranze linguistiche, proverbi

Proverbi

rondini
da https://elvira513.wordpress.com/tag/gif-animata/

A San Josef /la sisile sòt il tet (friulano)

A San Giuseppe/la rondine sotto il tetto

300875_171220319624627_805683386_n (1)
di Moreno Tomazetig dal Dom

traduzione – Ciò che in marzo è verde,facilmente si secca .Dialetto sloveno delle Valli del Natisone/Nediške doline

 

 

Pubblicato in: cibi, friuli, lingue, minoranza friulana, proverbi, utilità

Proverbio 🍲 🍔

alimentazione
http://www.meteoweb.eu/

“Cul mangià si vif, cul dizunà si va in paradìs”

Con il mangiare si vive,col digiuno si va in paradiso.

L’uomo è ciò che mangia e in base a ciò che mangia pensa, e di conseguenza si comporta. Ciò che entra nel nostro organismo attraverso l’alimentazione, l’acqua, l’aria, il pensiero degli altri, i suoni ecc. costruisce il nostro organismo. Se ciò che forma il nostro corpo è povero di nutrienti, contaminato o impuro anche la mente, la coscienza e lo spirito ne subiranno gli effetti. C’è una profonda correlazione tra ciò che mangia l’individuo la sua salute, il suo pensiero, il suo carattere, la sua condotta, la sua sfera energetica, morale e spirituale, il suo relazionarsi con l’ambiente…https://www.paradisefruit.altervista.org/come-il-cibo-influenza-il-corpo-la-mente-la-coscienza-e-lo-spirito/

Pubblicato in: friuli, minoranza friulana, minoranze linguistiche, proverbi, reblog

Proverbio

52995449_2289991431082408_2892618932932313088_oIl proverbio friulano della settimana
di Vita nei campi

“Marc’ al ha comprade la pelice di fevrâr par tre dìs”,

“Marzo ha comprato la pelliccia di febbraio ma solo per tre giorni”, vuol dire che il freddo dura ancora per poco tempo.

da https://www.facebook.com/pg/vitaneicampi/photos/?ref=page_internal

Pubblicato in: attualità olgited, friuli, proverbi

Rivendicazioni territoriali

IT
http://www.europarl.europa.eu

In occasione dell’inaugurazione del monumento dedicato a Giuseppe Tartini, il podestà di Pirano, Domenico Fragiacomo, battagliero esponente liberalnazionale terminava con: “Evviva dunque Pirano, evviva Venezia, evviva l’Istria italiana”. In seguito il primo cittadino ebbe qualche problema con le autorità asburgiche, la notizia ebbe vasta eco, i giornali sloveni e croati inveirono contro. Era l’agosto del 1896. Febbraio 2019, cos’è cambiato? Sembra un copione già letto. Malgrado la distanza temporale assistiamo a una riproposizione. Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, avrebbe dovuto semplicemente contenere la passione delle affermazioni, perché è il ruolo istituzionale a imporglielo e in quella veste avrebbe dovuto rappresentare tutti i popoli della casa comune, nessuno escluso. Ma si sa, con la veemenza patriottica si può scivolare… http://lavoce.hr/editoriali-e-commenti/3939-pretese-territoriali?fbclid=IwAR2akid9E6ANCdwJu2hiGwfK-txyOjNHx69DsHnxP5rx5rfvQp_LlOfpNX4

pecora-lupo
“Il lupo perde il pelo ma non il vizio”
Pubblicato in: attualità olgited, friuli, luoghi, proverbi, ricorrenza

San Valentino

Leonhard_Beck_-_Heiliger_Valentin_(Veste_Coburg)
Di Leonhard Beck – Bildindex der Kunst und Architektur:

PROVERBI

A San Valentin al cjante l’odulin – A San Valentino canta l’allodola

A San Valentino  il canto dell’allodola annuncia l’arrivo della primavera.

A Sant Valentin l’unviar al fas l’inchin.
A San Valentino l’inverno fa l’inchino

Svet Valentin ima ključ od korenin.(Slovenia)
San Valentino ha le chiavi delle radici.

EVENTI – A Udine torna come ogni anno la storica fiera di San Valentino con bancarelle, dislocate tra via Pracchiuso e largo delle Grazie.
Il 14 febbraio in Borgo Pracchiuso a Udine, in occasione della festa di San Valentino, si svolge la festa in suo onore.
San Valentino a Borgo Pracchiuso è anche un’importante fiera regionale (una delle sette fiere storiche di Udine-dal 1699) con un ricco mercato ambulante, un appuntamento atteso che richiama migliaia di visitatori da tutto il Friuli ed anche oltre.
Come vuole la tradizione, il 14 febbraio sulle bancarelle si vendono le chiavette benedette, realizzate in stagno dipinto in oro e argento, i colori delle chiavi dello stemma Papale. Il simbolo dello strumento di ferro che veniva messo nelle mani del malato durante le crisi epilettiche. Nell’antichità questa forma di malattia era considerata un’infermità temutissima perché si credeva che gli epilettici fossero posseduti dagli dei o dai demoni. La tradizione popolare attribuiva alla chiave di ferro un potere protettivo e curativo e per questo una chiave, possibilmente vecchia e arrugginita, veniva messa nella mano della persona colta dalle convulsioni.

Alla sagra si vendono i colaz di San Valentin, fatti di pane benedetto a forma di otto. Sono i biscotti della cresima che derivano da un’antica tradizione.La festa di San Valentino, un tempo religiosa e oggi puramente commerciale, si è sovrapposta alle precedenti celebrazioni pagane dell’imminente primavera.
Un grande evento che si ripete ogni anno, se ancora non avete avuto occasione di parteciparvi non perdetevi questo San Valentino.