Soči – All’Isonzo

Soči Pa oh, siroti tebi žuga vihar grozán, vihar strašán; prihrumel z gorkega bo juga, divjal čez plodno bo ravan, ki tvoja jo napaja struga gorjé, da daleč ni ta dan! Nad tabo jasen bo oblok, krog tebe pa svinčena toča in dež krvav in solz potok in blisk in grom oh, bitva vroča! Tod sekla bridka bodo jekla, in ti mi boš krvava tekla: kri naša te pojila bo,sovražna te kalila bo! Takrat se spomni, bistra Soča, kar gorko ti srce naroča: Kar bode shranjenih voda v oblakih tvojega neba, kar vode v tvojih bo planinah, kar bode v … Continua a leggere Soči – All’Isonzo

INNO ALL’ULIVO-OLJKI

Il poeta Celso Macor rilegge la poesia Oljki – INNO ALL’ULIVO, del poeta sloveno Simon Gregorčič (1844, Vrsno pri Kobaridu – 1906, Gorica ) “Penso all’inno all’olivo di Simon Gregorčič, l’usignolo goriziano, poeta della patria slovena.” Oljki” (All’Olivo) è stato scritto più di cent’anni fa. Potrebbe essere nato in un luogo della collina friulana, un po’ più a occidente di Vrsno, il paese di Gregorčič sperduto ai piedi del Monte Nero. Olivo, simbolo universale di pace, legame della tradizione slovena e friulana: ” Olivo che ti sollevi dalla solitudine della vigna/ che mostri il tuo verde anche sui campi di … Continua a leggere INNO ALL’ULIVO-OLJKI

La Zdravljica diventa patrimonio europeo

Alla poesia di Prešeren il marchio conferito dalla Commissione Europea. 2/4/2020 11:19:52 | Radio Capodistria Il Brindisi è una poesia scritta da France Prešeren nel 1844, rientra nella raccolta poetica intitolata Poesie, tradotta in molte lingue straniere, tra cui in italiano già alla terza edizione monografica, da poco pubblicata per opera del triestino Miran Košuta. Per gli sloveni ha una grande rilevanza, perché con la sua poesia e le sue azioni il poeta romantico ha contribuito molto al rafforzamento del sentimento nazionale e dell’identità culturale slovena. In seguito all’indipendenza della Slovenia, dal 1991 l’inno nazionale è costituito dalla settima strofa della poesia Zdravljica … Continua a leggere La Zdravljica diventa patrimonio europeo

TRE RACCONTI PER L’INFANZIA DI NINA MAV HROVAT

TRE RACCONTI PER L’INFANZIA DI NINA MAV HROVAT traduzione di Jolka Milič UNA TOPOLINA DESIDERA UN AMICOdi Nina Mav HrovatIllustrazioni di Kristina Krhin(2016)Il file PDF* * * NON PENSARE ALL’ELEFANTEdi Nina Mav HrovatIllustrazioni di Ivan Mitrevski(2019)Il file PDF* * *UNO, DUE, TRE – ELEFANTE!di Nina Mav HrovatIllustrazioni di Ivan Mitrevski(2019)Il file PDFTraduzione dallo sloveno di Jolka Milič Nina Mav Hrovatè nata il 30 gennaio 1975 a Ljubljana. Dopo aver terminato la scuola media di psicologia dello sviluppo desiderò approfondire la sua conoscenza della psicologia dello sviluppo e pedagogia e continuò gli studi integrativi nella stessa direzione. Dapprima (nel 1997) alla Facoltà … Continua a leggere TRE RACCONTI PER L’INFANZIA DI NINA MAV HROVAT

SERATA IN BENEČIJA – BENEŠKA VIČER

Aldo Clodig (Klodič) Operatore culturale, creativo e poeta Clodig-Grimacco, 06.10.1945 – 02.02.2015 E’ nato nella famiglia Clodig – Tedolenjih dove tra il 19. e 20. secolo, hanno avuto le proprie radici famosi intellettuali (Anton Klodič, Maks Klodič…). Dopo la maturità a Udine, nel 1965 ha lavorato come impiegato in una ditta di trasporti e poi in banca a Cividale fino al pensionamento. Già in giovane età ha preso coscienza che è necessario lottare contro l’assimilazione affinchè la Benecia non perda la propria anima.  La sua prima apparizione ufficiale risale al 1967 quando, insieme ad Anton Birtig  e Pietro Medves, ha … Continua a leggere SERATA IN BENEČIJA – BENEŠKA VIČER

Marij Čuk, tre poesie — Il sasso nello stagno di AnGre

Marij Čuk, tre poesie a cura di di Jolka Milič per Fili d’aquilone n.51 che si ringrazia. * IL TÈ DEL SABATO POMERIGGIO Quando ti inviterò a prendere un tè non temere le erbe selvatiche e le tigri e le iene e i serpenti nel mio giardino, amico. Entra tranquillo e in silenzio, bussa leggermente, ti […] Marij Čuk, tre poesie — Il sasso nello stagno di AnGre Continua a leggere Marij Čuk, tre poesie — Il sasso nello stagno di AnGre

Tweet dell’anima di Ace Mermolja

Tweet dell’anima di Ace Mermolja (Vita activa – Est-Ztt, Trieste 2019). La raccolta di poesie di Ace Mermolja Tweet dell’anima (Vita activa – Est-Ztt, Trieste 2019), ottimamente tradotta da Darja Betocchi, che firma anche un esauriente saggio introduttivo, è una narrazione dell’anima. Non si esaurisce in poche parole, in slogan ridotti al minimo e alla ricerca dell’effetto garantito. È una presenza diversa, un’esplorazione dell’esserci, come direbbero i filosofi, che non ha nulla a che fare con la ricerca della visibilità effimera in un’inondazione di presenze, erroneamente convinte che la quantità, prima o poi, si trasformi in qualità. A leggere i versi di Ace … Continua a leggere Tweet dell’anima di Ace Mermolja

Alojz Gradnik

Oggi, Giornata internazionale della #poesia, vogliamo presentarvi un poeta sloveno molto vicino a noi, anche geograficamente: Alojz Gradnik, nato a Medana da padre sloveno e madre friulana. Alojz Gradnik nacque il 3 agosto 1882 a Medana, nel Collio/Brda. Il padre Jožef Gradnik era sloveno, mentre la madre Lucia Godeas era friulana, originaria di Cormons. Gradnik studiò nel ginnasio di Gorizia, dopo la maturità si trasferì a Vienna dove si laureò in giurisprudenza. Iniziò il praticantato a Gorizia e a Cormons, in seguito esercitò l’avvocatura in Istria, a Gorizia, a Cerkno e a Ljubljana. Fino agli anni venti fu molto attivo nella vita … Continua a leggere Alojz Gradnik