Calendario Esperienze con ForEst


 
Prossime proposte da http://www.studioforest.it/

Ascesa al CuarnanSabato 25 Maggio Alla ricerca dei profumati Narcisi dei Poeti
Morârs a Battaglia e MadrisioSabato 25 Maggio (Pom)Assieme all’Ecomuseo della Gente di Collina “Il Cavalîr”, passeggiata pre-serale per parlare di bachicoltura e territorio
Storie di Acqua e di GhiaccioDomenica 26 Maggio (Mat)Passeggiata per famiglie a S.Margherita del Gruagno(Moruzzo)con laboratorioper il ciclo “Esplorando i Colli”
Nei querceti del CollioDomenica 26 Maggio (Pom)Alla scoperta dei Boschi del FVG, è il momento degli austeri boschi di querce e castagni del Goriziano!
Escursione sul Monte NebriaDomenica 2 GiugnoIn esplorazione su uno dei rilievi meno conosciuti della Val Canale
Sui pendii del CuarSabato 1 GiugnoPrime panoramiche esplorazioni d’alta quota sui baluardi delle Prealpi Carniche
Nel Regno di CorninoSabato 1 Giugno (Pom)Passeggiata per grandi e piccini alla scoperta delle meraviglie dellaRiserva di Cornino
I Prati di Col San FloreanoDomenica 2 Giugno (Mat)Per il ciclo “Esplorando i colli”, passeggiata pomeridiana alla scoperta di prati magri e zone umide
Venerdì 7 Giugno – ore 20,45Sala Parrocchiale di Rualis – Cividale del Friuli (UD)
 In collaborazione con l’Associazione Parco del Natisone, viaggio divulgativo e fotografico nei Paesaggi d’Acqua della nostra Regione.
Invito aperto a tutti e ingresso libero!
Al Tramonto sul SabotinoDomenica 2 Giugno (Pom)Ultime luci del giorno sul Sabotino, giardino botanico senza confini!

62) LA VALLE DELLE MERAVIGLIE — GITE A NORD-EST

A pochi chilometri da Trieste, nell’ estremo lembo orientale del nord Italia, l’ altopiano carsico viene profondamente inciso dal torrente Rosandra – Glinscica, che nei millenni ha creato un ambiente con una biodiversita’ ed una geomorfologia che non hanno eguali in zona. Un simile ricchissimo patrimonio naturalistico risulta estremamente attrattivo per escursionisti, scalatori, speleologi, sportivi, […]

62) LA VALLE DELLE MERAVIGLIE — GITE A NORD-EST

Studio ForEst propone per maggio

In MTB da Moruzzo ad ArcanoDomenica 5 Maggio”Esplorando i Colli” in bicicletta assieme alle  guide di EcoMotion.
Partecipazione gratuita!

https://www.facebook.com/events/365199147463342/

MAGGIO:proposte di ForEst

In MTB da Moruzzo ad Arcano

Domenica 5 Maggio

“Esplorando i Colli” in bicicletta assieme alle  guide di EcoMotion.
Partecipazione gratuita!
Sui pendii del Cuar
Domenica 5 Maggio
Prima cima prealpina del 2019!
E’ la volta del monte Cuar, panoramico rilievo delle Prealpi Carniche
unnamed (7)

Sabato 11 Maggio (Pomeriggio)

Passeggiata alla Torbiera di Borgo Pegoraro

Per il ciclo di escursioni “Esplorando i colli” promosso dai Comuni di Fagagna, Moruzzo e Rive d’Arcano, un pomeriggio per esplorare gli immediati dintorni di Moruzzo, alla ricerca di antichi laghi e paludi e di ciò che oggi ne rimane: il prezioso biotopo di Borgo Pegoraro, “miracolosamente” scampato alla completa alterazione da parte dell’uomo e oggi testimone di un passato in cui la Natura regnava sovrana sulle terre del Friuli Collinare.Event_03-breve-pegoraro-min

http://www.studioforest.it/eventi/esplorando-i-colli-2019/passeggiata-torbiera-pegoraro/

Sabato 18 Maggio (Pomeriggio)

Passeggiata ai Prati di Col San Floreano

Per il ciclo di escursioni “Esplorando i colli” promosso dai Comuni di Fagagna, Moruzzo e Rive d’Arcano, un’escursione che copre lo spazio di un pomeriggio per scoprire la ricchezza floristica del biotopo dei Prati di Col San Floreano.
Un territorio tanto ristretto quanto vario, in quanto in un brevissimo spazio si passa da una zona asciutta a una zona umida: le sorprese botaniche non mancheranno!
Al termine dell’escursione, al via la Sagre dai Cajs di Battaglia di Fagagna

Event_04-breve-prati-min

 

Domenica 19 Maggio (Mattina)

Passeggiata geologica sull’Anello delle Grotte di Villanova
Terza edizione dell’Alta Val Torre Open Air Festival , evento per la promozione del territorio dell’Alta Val Torre e di tutte le possibilità per viverlo all’aria aperta.
Attività per tutti e per tutti i gusti da mattina a sera!
ForEst inaugura le danze con una passeggiata geologica sull’Anello delle Grotte di Villanova, per scoprire tutti i segreti del carsismo del territorio.http://www.studioforest.it/eventi/passeggiata-geologica-grotte-di-villanova/passeggiata-geologica-villanova-grotte-min

ForEst-Studio Naturalistico

Ancora posti disponibil per la nuova avventura con l’amico e collega Nicola Picogna!
L’iniziativa Quattro passi con l’Otturatore prende l’avvio domenica 14 aprile …andando a caccia di orchidee selvatiche! 🌺
Il Laboratorio Fotografico Itinerante: Tra i Colli di Osoppo attende tutti gli appassionati!

Maggiori info sul nostro sito:http://www.studioforest.it/…/laboratori-fotografici-itiner…/

56894451_2116201188477139_1046010384105865216_o

L’intervento dell’ingegnere idraulico Matteo Cuffolo il 1° dicembre all’isis F. Solari. Previsione e manutenzione sullo scorrimento delle acque. — Non solo Carnia

Pare forse un po’ strano che io proponga a mesi di distanza riflessioni sull’ambiente di vecchia data, ma se avessi offerto tutte le relazioni del primo dicembre al convegno “La montane dai Sants: alluvione 2018” in pochi giorni, poi l’argomento sarebbe sparito dal vostro interesse. 2.883 altre parole via L’intervento dell’ingegnere idraulico Matteo Cuffolo il 1° […]

Piante officinali, nuova risorsa per l’agricoltura Fvg

Presentato a Villa Manin la legge che regola il settore e offre possibilità di crescita alle aziende

Piante officinali, nuova risorsa per l’agricoltura Fvg

“Si tratta di una nuova opportunità da recepire” ha commentato l’assessore regionale alle Risorse agricole e forestali, Stefano Zannier, intervenuto, a Villa Manin di Passariano, a un convegno che è stato organizzato dall’Ersa per illustrare i contenuti del nuovo Testo unico nazionale in materia di coltivazione, raccolta e prima trasformazione delle piante officinali che sostituisce il Regio decreto numero 99 del 1931.

“Attraverso la nuova legge – ha ribadito Zannier -, si aprono nuove prospettive per il mondo rurale, per poter integrare, e in taluni casi sostituire, le colture che oramai non assicurano più la remuneratività necessaria, atta a garantire la sostenibilità delle aziende.

Nel Friuli Venezia Giulia, attualmente vi sono 37 realtà agricole impegnate nella coltivazione delle piante officinali, che operano su oltre una cinquantina di ettari di superficie. La nuova legge può valorizzare il ruolo degli agricoltori in una realtà, qual è quella del Friuli Venezia Giulia, che, in conseguenza della particolare varietà delle condizioni pedoclimatiche, è ricca di biodiversità.

Nel corso del convegno, inoltre, sono state messe a confronto le esperienze di alcune realtà, sono state valutate le opportunità del settore nel contesto delle norme europee e sono stati chiariti alcuni aspetti sugli effetti pratici della nuova legge.

 

AUTORE: Valentina Viviani

 http://www.ilfriuli.it/articolo/gusto/piante-officinali,-nuova-risorsa-per-l%E2%80%99agricoltura-fvg/10/195791

PRONTO SOCCORSO RICCI: I 10 CONSIGLI DELL’OIPA SU QUANDO E COME AIUTARE I RICCI IN DIFFICOLTÀ

55576562_10156411585953512_5838099447170465792_o.jpg
I ricci, una specie selvatica ormai sempre più diffusa vicina agli insediamenti urbani, con l’arrivo della primavera si risvegliano dal letargo e possono avere bisogno di un piccolo aiuto per sopravvivere. Proprio questo momento dell’anno, infatti, è in realtà molto delicato perché molti sono i rischi che un riccio può trovarsi di fronte: svegliandosi dal letargo i ricci possono essere confusi o ancora troppi deboli, rischiano di non riuscire a recuperare cibo o di non riuscire a proteggersi dai pericoli, come lo sfrecciare delle auto.Per aiutarli in modo efficace quindi, è importantissimo sapere cosa fare ma soprattutto quando farlo: non sempre, infatti, gli animali selvatici necessitano del nostro intervento, che se fatto nel momento sbagliato può addirittura peggiorare la situazione. Scopri come (e quando) aiutare i ricci in difficoltà grazie ai consigli del decalogo.

Scarica e diffondi il decalogo: https://www.oipa.org/italia/riccio/