“Il ponte di Goritia” e “Vilpago (Wippach).”

1508 Nel Codice Atlantico al foglio 822 v, dove ricorda certi suoi studi fatti in passato: parla di un sistema per il trasporto delle artiglierie studiato per Gradisca del Friuli: “Bombarde da Lion a Vinegia col modo ch’io detti a Gradisca in Frigoli e in Ovinhie ”. Poi continua scrivendo: Possiamo farcene un’idea dal foglio 638° V del Codice Atlantico conservato presso la biblioteca Ambrosiana di Milano e noto come Memorandum Ligny. E’ una pagina che mostra di essere stata più volte ripiegata e forse nascosta in una tasca, con un frammento mancante.  Vi troviamo sopra due abbozzi di lettere scritte di … Continua a leggere “Il ponte di Goritia” e “Vilpago (Wippach).”

Valcanale sotto attacco

Anche in Valcanale una rondine non fa primavera. Nella valle che oggigiorno riassume le quattro anime linguistiche del Friuli Venezia Giulia, ultimamente non corrono bei tempi per lingua e cultura slovene. Don Mario Gariup manca alla comunità da quasi due mesi e, dopo tanti decenni vissuti tra la gente, il vuoto lasciato dalla sua scomparsa si fa ancora sentire. Ricordiamo che don Gariup aveva fatto il proprio ingresso in Valcanale nel 1974 dapprima come parroco di Ugovizza/ Ukve (dove era giunto anche a seguito dell’invio, da parte dei paesani, di una petizione al vescovo di Udine, affinché mandasse loro un … Continua a leggere Valcanale sotto attacco

Detti in dialetto sloveno 📗

A Taipana dicono/Tou Tìpani pravijo   *Hlaua ke malo na posluša,na jè ta od kuša (La testa che poco ascolta è come quella del caprone)*Vrata ot paklà so simpre odperte(Le porte dell’inferno sono sempre aperte)   *Za mjete znance, ne posoje soute(Per avere amici, non prestare soldi)   *Reče krive, ne rasto tej pokrive(Le cose storte, crescono come le ortiche) raccolta di Adriano Noacco  (fonte archivio Novi Matajur) Continua a leggere Detti in dialetto sloveno 📗

SLAVIA: L’etimologia di “slavo”. Tra gloria e schiavitù

Matteo Zola 19 Dicembre 2014 Una schiavitù proverbiale Dopo un’espansione che li portò, tra il quinto e l’ottavo secolo, in Asia minore e in Grecia, in Africa settentrionale e sul Baltico, gli slavi subirono la risposta dei franchi, dei tedeschi, dei danesi e dei bizantini che – dopo averne subito il “maremoto” – riguadagnano al loro controllo ampie fette di territori slavizzati e ne assoggettano la popolazione ancora in larghissima parte pagana. In particolare fu notevole l’asservimento degli slavi settentrionali i quali, occupate le pianure di una Germania abbandonata a seguito delle migrazioni verso sud di longobardi, franchi, goti e vandali, videro il rapido riorganizzarsi dei … Continua a leggere SLAVIA: L’etimologia di “slavo”. Tra gloria e schiavitù

Fotogalerija:corso di conversazione in sloveno con il ministro Českik/Tečaj konverzacije v slovenščini z ministrom Česnikom — NoviMatajur

    Skupina tečajnikov, ki obiskuje tečaj konverzacije v slovenščini, ki ga prireja KD Ivan Trinko, je imela 2. aprila uglednega mentorja. Predavatelj je bil namreč minister za Slovence v zamejstvu in po svetu Peter J. 81 altre parole via Fotogalerija: Tečaj konverzacije v slovenščini z ministrom Česnikom — NoviMatajur Continua a leggere Fotogalerija:corso di conversazione in sloveno con il ministro Českik/Tečaj konverzacije v slovenščini z ministrom Česnikom — NoviMatajur

Breve storia di casati friulani…

La storia dei nobili casati si intreccia con la storia della nobile Patria del Friuli. Un libro in cui i discendenti dei castellani presenti in Friuli il 3 aprile 1077 narrano gli aspetti più significativi e curiosi della loro famiglia, componendo un affresco a più mani che ci visualizza mille anni di Friuli. Diego Navarria ne parlerà con l’autore Gianni Virgilio venerdì 5 aprile alle 18.00 all’Angolo della Musica in via Aquileia 89. — a Udine. Continua a leggere Breve storia di casati friulani…

Pirano, dove il bilinguismo è di casa

Da Pirano vedi bene Trieste, quella colata di cemento, che è il “faro d’Istria”, il Santuario di Monte Grisa,  e poi la cava a forma di cuore, nel cuore del Carso triestino, e sei proprio di fronte a Monfalcone.  E in mezzo, il  mare, che ora unisce, ora divide, sentimenti, e storie, memorie e ricordi, che attraversano il confine immaginario tra due mondi uniti dal ponte della condivisione di quella bellezza che qui, a Pirano, è di casa, come il bilinguismo. Oggi, in Slovenia, una cittadina di poco meno 20 mila abitanti dove il bilinguismo è di casa. Parlare l’italiano … Continua a leggere Pirano, dove il bilinguismo è di casa