Convegno sugli ultimi scavi ad Aquileia

7 aprile 23ª Via Crucis Pordenone, Base USAF

fejldfdkainccjcnUna Via Crucis particolare dedicata al cammino come testimonianza attiva di non violenza nei confronti della forza delle armi.

“Questo è il 23esimo anno che ci apprestiamo a vivere il cammino della Via Crucis Pordenone – Base Usaf di Aviano e invitiamo tante altre persone a diventarne partecipi. Nella sua diversità e nella sua similitudine si unisce e si aggrega ai tanti cammini che sul nostro Pianeta coinvolgono milioni di persone per denunciare le situazioni di disumanità, per proporre un altro mondo molto più umano”.

Il Giro d’Italia sulla strada per Lussari

11Giro-visarje-2-300x169Uno dei sogni degli organizzatori del Giro d’Italia, la celebre manifestazione ciclistica di portata nazionale, è di portare a Lussari/Svete Višarje l’arrivo di due tappe tra il 2020 e il 2022. Si tratta di una delle proposte contenute nel piano triennale preparato per Rcs da Enzo Cainero, il project manager che si occupa delle tappe del Giro in Friuli Venezia Giulia. Cainero stesso si rende conto di come la faccenda sia piuttosto complessa; il nodo principale sarebbe la costruzione di una strada asfaltata. Per il suo tracciato sarebbe utilizzata la strada forestale già esistente che sale a Lussari da Valbruna, lunga circa 8 chilometri. Rcs nutrirebbe dei dubbi in merito alla strettezza della carreggiata; la Regione Friuli Venezia Giulia, invece, guardarebbe al progetto con favore.

Il vicesindaco del Comune di Tarvisio/Trbiž, Igino Cimenti, spiega come l’amministrazione comunale sia piuttosto soddisfatta della notizia.

Dal Comune di Malborghetto-Valbruna/Naborjet-Ovčja vas il sindaco Boris Preschern è prudente. La strada forestale esistente, infatti, si inerpica in circostanze ambientali piuttosto pericolose, con diversi fronti franosi. Secondo Preschern, quindi, prima di intraprendere un’iniziativa di questo tipo e organizzare una manifestazione di tale portata, andrebbe sistemata e messa in sicurezza la strada già esistente. Qualora la Regione Friuli Venezia Giulia intendesse investire fondi nella sicurezza della strada e asfaltarla, ciò potrebbe essere produttivo in termini di ritorno turistico e promozionale; tuttavia, in seguito, secondo Preschern la strada dovrebbe restare interdetta a tutti i veicoli, eccetto quelli di coloro che si occupano della malga di Lussari e di quanti gestiscono la foresta.

Il responsabile delle attività pastorali al santuario di Lussari, padre Peter Lah, esprime perplessità. La proposta sarebbe legittima e interessante, ma non sarebbe adatta a Lussari, per diversi motivi. Lussari è, infatti, uno dei rari santuari che ancora gode di abbastanza tranquillità e questo, per i pellegrini, è un pregio. I pellegrini e quanti giungono a Lussari apprezzano il fatto che non sia una località turistica in piena regola. Secondo Lah, nel caso in cui fosse realizzata una strada asfaltata, crescerebbe subito la pressione per potere iniziare ad arrivarci con automobili e mezzi a motore. Oltretutto a Lussari, sulla cima del monte stesso, non ci sarebbe ulteriore spazio per nuove strutture – con cui poter accogliere un flusso maggiore di persone. La strada che sale a Lussari da Valbruna sarebbe adatta ai bisogni di Lussari già nelle condizioni attuali. Per soddisfare ulteriori necessità sarebbe troppo stretta; per realizzare una strada più comoda sarebbe necessario sgretolare diversi versanti della montagna, intavolando un discorso di diversi milioni.https://www.dom.it/giro-ditalia-na-visarje-na-novo-urejeni-cesti_il-giro-ditalia-a-lussari-lungo-una-strada/

Festa del brovedar

54203907_1636910579789050_8282885541762957312_nLa brovada è costituita da rape inacidite con la vinaccia e poi grattugiate, comunissima in campagna e in ogni famiglia agricola, a causa della semplicità della preparazione. Le rape tagliate si mettono in un tino separate dalla vinaccia, e vengono lasciate fermentare per qualche settimana dopo la fine della vendemmia, fino ad essere pronte tipicamente per l’inizio dell’inverno più duro. La brovada è il tipico accompagnamento del muset.

 

🌿Giornata ecologica a Srednje-Stregna💚

GiornataEcol Locandina STAMPAhttps://burnjak.blogspot.com/2019/03/giornata-ecologica-sabato-303-con-le.html?spref=fb&fbclid=IwAR3ejCBip0TD8J6wVPtDjT6gbnvt0-NwGWdT5pequWQmnhT-Qi2PhbtPtxk

Corsi di nuoto nell’ambito del progetto Skokica plava

37981a9d80dac2df27ccf86d8c2921aePLANINSKA DRUŽINA BENEČIJE

>> ogni sabato, dalle 17.30 alle 18.30

organizza nella piscina comunale a Cividale il corso di nuoto nell’ambito del progetto Skokica plava rivolto ai bambini dai 5 ai 14 anni. Nuoteranno il 16, il 23 e il 30 marzo, il 6, il 13 e il 27 aprile, il 4 e l’11 maggio. Devono essere membri della Planinske družine Benečije, l’abbonamento per il 2019 costa 10 euro per i bambini. Per iscrivervi chiamate in orario serale Flavia allo 0432 727631 o al 348 551 1581.

La Valli del Natisone/Nediške doline invitano al pranzo primaverile🍴

54433559_2116802511706150_550667996222193664_n
Con l’arrivo della bella stagione variano i sapori e i prodotti che mangiamo, ciò che non cambia è il piacere di sedersi a tavola. Riparte venerdì, 5 aprile, e durerà fino al 2 giugno l’Invito a pranzo di primavera nelle Valli del Natisone, manifestazione organizzata dall’associazione Invito, che va avanti da 27 anni e attira persone sul nostro territorio, valorizzandone la cultura e le tradizioni gastronomiche nonché i prodotti tipici. Una rosa di 11 ristoratori proporrà il proprio menù di stagione a prezzo fisso: dai 21 ai 28 euro bevande escluse, a seconda dei locali. All’iniziativa aderiscono la trattoria Al giro di boa nella frazione Ponte San Quirino di San Pietro, l’agriturismo La casa delle rondini nella frazione di Dughe di Stregna, la trattoria Da Walter nella frazione di Altana di San Leonardo, la trattoria Da Na.Ti. nella frazione di Osgnetto di San Leonardo, la trattoria Ai colli di Spessa di Cividale, il rifugio Pelizzo in località Montemaggiore di Savogna, la trattoria Vartacia al bivio Tercimonte sulla strada per il Matajur (Savogna), la Taverna fiorita nella frazione di Vernasso di San Pietro al Natisone, la trattoria Alla cascata nella frazione di Clodig di Grimacco, l’albergo-ristorante Casa al Vescovo/Škof di Pulfero e l’agriturismo Monte del re nella frazione di Clenia di San Pietro. Sarà a disposizione anche il classico libretto stampato con la descrizione dei vari menù. Consultate la pagina facebook invitoapranzo o il sito http://www.invitoapranzo.it.

27° edizione delle Giornate FAI di primavera 2019

HeroSitoGFP
https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-di-primavera/

Sabato 23 e domenica 24 marzo 2019, la delegazione di Udine in contemporanea con tutte le delegazioni FAI d’Italia, festeggerà le bellezze del nostro Paese.
A Udine quest’anno saranno aperti cinque “Luoghi dello Spettacolo”.

Questi luoghi speciali saranno visitabili per due giorni soltanto grazie agli appassionati volontari che si spendono con amore durante l’evento nazionale che accompagna gli italiani alla riscoperta dell’arte che ci circonda in tutte le regioni. Gli Apprendisti Ciceroni© degli Istituti Superiori di Udine, accompagnati dai loro professori, vi racconteranno una Udine spettacolare, attraverso edifici unici per costruzione e funzione, contenitori preziosi di storie cittadine e rappresentazioni artistiche.

Come ribadisce la fondatrice Giulia Maria Crespi “Si protegge ciò che si ama e si ama ciò che si conosce”. Vi aspettiamo quindi sabato 23 e domenica 24 marzo dalle ore 10 alle ore 18 (ultimo ingresso alle ore 17.30) con orario continuato, nei preziosi gioielli che rendono la nostra città ricca di arte e cultura.

http://www.ilfriuli.it/articolo/cronaca/svelata-la-27esima-edizione-delle-giornate-fai-di-primavera-/2/195227

clicca su questo link per trovare i luoghi che potrai visitare

https://www.radiopuntozero.it/giornate-fai-di-primavera-in-fvg-il-23-e-24-marzo/