Tarvisio si candida a ospitare le Olimpiadi invernali

Giancarlo Martina Il sindaco Renzo Zanette ha rilanciato la candidatura di Fvg, e in particolare di Tarvisio, Carinzia e Slovenia per le Olimpiadi invernali. Quella delle tre regioni contermini è un’area che fino all’ultimo era stata in lizza, lo ricordiamo, con Torino 2006…https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2019/05/02/news/tarvisio-si-candida-a-ospitare-le-olimpiadi-invernali-1.30242410 Cjant diu Tarvisio ’E si slargje la verde valade dopo che tu […]

62) LA VALLE DELLE MERAVIGLIE — GITE A NORD-EST

A pochi chilometri da Trieste, nell’ estremo lembo orientale del nord Italia, l’ altopiano carsico viene profondamente inciso dal torrente Rosandra – Glinscica, che nei millenni ha creato un ambiente con una biodiversita’ ed una geomorfologia che non hanno eguali in zona. Un simile ricchissimo patrimonio naturalistico risulta estremamente attrattivo per escursionisti, scalatori, speleologi, sportivi, […]

62) LA VALLE DELLE MERAVIGLIE — GITE A NORD-EST

Studio ForEst propone per maggio

In MTB da Moruzzo ad ArcanoDomenica 5 Maggio”Esplorando i Colli” in bicicletta assieme alle  guide di EcoMotion.
Partecipazione gratuita!

https://www.facebook.com/events/365199147463342/

APRILE:proposte di ForEst

Prossime proposte in calendario Esperienze in programma

unnamedAttraverso i Territori: da Cividale a Udine

Sabato 20 Aprile

http://www.studioforest.it/eventi/attraverso-i-territori-da-cividale-a-udine/

unnamed (2)Camminando nei territori, per riscoprire che la Natura è sempre attorno a noi !Con i bimbi all’Oasi dei Quadris
Giovedi 25 Aprile
Passeggiata per famiglie e laboratorio didattico per bambini tra ibis e cicogne dell’Oasi!
unnamed (1)

Sulla Rupe di Cesclans
Sabato 27 Aprile (Pomeriggio)
Da Somplago alla Pieve di Santo Stefano, a un passo dal Lago di Cavazzo

http://www.studioforest.it/eventi/sulla-rupe-di-cesclans/

unnamed (3)Lungo la Roggia Ribosa
Domenica 29 Aprile
In occasione della Bertiolo Run, un’occasione per conoscere le bellezze e l’importanza del biotopo

http://www.studioforest.it/eventi/passeggiata-lungo-la-roggia-ribosa-bertiolo-run/

Il Giro d’Italia sulla strada per Lussari

11Giro-visarje-2-300x169Uno dei sogni degli organizzatori del Giro d’Italia, la celebre manifestazione ciclistica di portata nazionale, è di portare a Lussari/Svete Višarje l’arrivo di due tappe tra il 2020 e il 2022. Si tratta di una delle proposte contenute nel piano triennale preparato per Rcs da Enzo Cainero, il project manager che si occupa delle tappe del Giro in Friuli Venezia Giulia. Cainero stesso si rende conto di come la faccenda sia piuttosto complessa; il nodo principale sarebbe la costruzione di una strada asfaltata. Per il suo tracciato sarebbe utilizzata la strada forestale già esistente che sale a Lussari da Valbruna, lunga circa 8 chilometri. Rcs nutrirebbe dei dubbi in merito alla strettezza della carreggiata; la Regione Friuli Venezia Giulia, invece, guardarebbe al progetto con favore.

Il vicesindaco del Comune di Tarvisio/Trbiž, Igino Cimenti, spiega come l’amministrazione comunale sia piuttosto soddisfatta della notizia.

Dal Comune di Malborghetto-Valbruna/Naborjet-Ovčja vas il sindaco Boris Preschern è prudente. La strada forestale esistente, infatti, si inerpica in circostanze ambientali piuttosto pericolose, con diversi fronti franosi. Secondo Preschern, quindi, prima di intraprendere un’iniziativa di questo tipo e organizzare una manifestazione di tale portata, andrebbe sistemata e messa in sicurezza la strada già esistente. Qualora la Regione Friuli Venezia Giulia intendesse investire fondi nella sicurezza della strada e asfaltarla, ciò potrebbe essere produttivo in termini di ritorno turistico e promozionale; tuttavia, in seguito, secondo Preschern la strada dovrebbe restare interdetta a tutti i veicoli, eccetto quelli di coloro che si occupano della malga di Lussari e di quanti gestiscono la foresta.

Il responsabile delle attività pastorali al santuario di Lussari, padre Peter Lah, esprime perplessità. La proposta sarebbe legittima e interessante, ma non sarebbe adatta a Lussari, per diversi motivi. Lussari è, infatti, uno dei rari santuari che ancora gode di abbastanza tranquillità e questo, per i pellegrini, è un pregio. I pellegrini e quanti giungono a Lussari apprezzano il fatto che non sia una località turistica in piena regola. Secondo Lah, nel caso in cui fosse realizzata una strada asfaltata, crescerebbe subito la pressione per potere iniziare ad arrivarci con automobili e mezzi a motore. Oltretutto a Lussari, sulla cima del monte stesso, non ci sarebbe ulteriore spazio per nuove strutture – con cui poter accogliere un flusso maggiore di persone. La strada che sale a Lussari da Valbruna sarebbe adatta ai bisogni di Lussari già nelle condizioni attuali. Per soddisfare ulteriori necessità sarebbe troppo stretta; per realizzare una strada più comoda sarebbe necessario sgretolare diversi versanti della montagna, intavolando un discorso di diversi milioni.https://www.dom.it/giro-ditalia-na-visarje-na-novo-urejeni-cesti_il-giro-ditalia-a-lussari-lungo-una-strada/

ForEst News #6: Nuovi cicli di escursioni in programma.. per tutti i gusti! 📷🐦🌿🍴

otlica-minEscursione di inizio Primavera sull’altopiano di Predmeja e Otlicaai margini della Selva di Tarnova, dove la Bora trova il suo sfogo per poi scendere potente su Ajdovščina e sul Carso.
Tra boschi e pascoli, grandiosi i panorami dal ciglione carsico, con il Triglav e l’Adriatico che paiono lì, ad un passo!

Sabato 30 Marzo

Escursione sul ciglione carsico del Trnovski Gozd

Dopo lo scioglimento delle ultime nevi, approfittiamo delle belle giornate primaverili dall’aria tersa salendo sull’Altopiano di Predmeja e di Otlica, ai piedi del Trnovski Gozd – la grande Selva di Tarnova.
Passando per  solitarie e curiose borgate, dove la vita rurale prosegue con il proprio ritmo lento, e camminando sempre ai margini della Foresta, la risalita al Sinji Vrh ci permetterà di cambiare radicalmente prospettive. Da quel momento , infatti, sarà protagonista l’aereo ciglione carsico, luogo che la Bora predilige per le sue folli corse in picchiata su Ajdovščina e sul Carso!
Tra pascoli e boschi, per
correremo il panoramico sentiero fino all’Otliški maj, dal quale potremo contemplare l’intero cammino della giornata e salutare il giorno che se ne va, colorando di arancio il nostro Mare Adriatico…

per i particolari vai qui http://www.studioforest.it/eventi/otlica-sinji-vrh/